12
Mer, Ago
25 New Articles

Associazioni sportive in grave difficoltà

Altri sport
F
Typography

Un gruppo di sindaci (tra i primi firmatari Giampiero Tolardo, sindaco di Nichelino) risponde alla lettera dell’assessore allo sport della Regione Piemonte.  

“Abbiamo letto con vivo interesse e particolare attenzione la lettera che ha inoltrato congiuntamente al Dott. Porqueddu del Coni e alla Dott.ssa Bruno del Cip, a tutti i Sindaci della Regione Piemonte.

Condividiamo le Sue preoccupazioni per un settore fondamentale per le nostre comunità quale quello dell’associazionismo sportivo. Il rischio, infatti, in caso di mancato e tempestivo intervento sarebbe quello di trovarsi un tessuto sociale completamente mutato con conseguenze gravissime sulle nostre abitudini principali e soprattutto con ricadute importantissime sulle nuove generazioni che traggono benefici enormi dalla pratica dello Sport.

I nostri Comuni, peraltro, hanno già intrapreso una serie di iniziative per mappare le principali difficoltà. Ed ancora: abbiamo avviato, con tutte le associazioni del territorio, una rete di ascolto e confronto   per individuare i primi ed immediati provvedimenti di sostegno.

Tra i provvedimenti da Lei indicati, peraltro, ve ne sono alcuni assolutamente condivisibili quali, ad esempio, l’interruzione del versamento dei canoni e altri, che sono al vaglio dei nostri uffici.

 Al di là di ciò, però, ci saremmo aspettatati quantomeno che la Regione iniziasse ad indicare con maggior concretezza gli interventi che intende mettere in campo. Da questo punto di vista, se da un lato si indicano in maniera fin troppa dettagliata gli interventi che dovrebbero avviare i nostri Comuni, dall’altro vi è assoluta vaghezza sulle misure che la Regione Piemonte intende approntare. Tale scelta peraltro, ci sembra che contrasti con l’urgenza da Lei stesso giustamente rappresentata.

Va detto, infatti, che le misure che i Comuni possono avviare non potranno in alcun modo essere sufficienti da sole ad affrontare le numerose problematiche che questa emergenza ha posto ai vari comparti della vita delle nostre Comunità, tra cui quello sportivo.

Crediamo, inoltre, ci permetta di evidenziarlo, che non tocchi alla Regione indicare in maniera così analitica quali debbano essere le scelte pratiche dei Comuni. I Sindaci e le Amministrazioni tutte, non solo hanno una loro autonomia, ma Le assicuriamo hanno piena consapevolezza delle misure da attuare ma, come sa, dette scelte debbono passare attraverso attente valutazioni di bilancio, che cambiano da Comune a Comune. Sotto tale profilo ci saremmo aspettati un approccio istituzionale diverso.

Vi è un ultimo profilo sul quale crediamo sia necessario aggiungere una riflessione. Nella parte finale della Sua comunicazione invita i Sindaci ad avviare un’interlocuzione, peraltro con sollecitudine, nei confronti di locatori privati affinché venga interrotto il versamento del canone.

Sotto tale profilo ci permettiamo di farle notare che la vicenda è assai complessa e delicata. Se per un verso anche in tal caso il tema posto è reale, non crediamo che i Comuni abbiano una legittimazione ad intervenire in maniera così netta in vicende tra privati, che, anche nel merito, peraltro, lasciano spazi a problematiche di diritto non certamente univoche. 

Ci auguriamo, infine, che a breve siano rese note le misure che la Regione intende adottare per sostenere le tante associazioni in difficoltà in modo tale che dette misure, unitamente a quelle avviate dai nostri Comuni, possano  determinare  un sostegno concreto ad  un settore fondamentale come quello dell’associazionismo e dello sport".

I primi Comuni sottoscrittori:

Nichelino, Bra, Saluzzo, Collegno, Grugliasco, Settimo, Andezeno, Pecetto, None, Isolabella, Marentino, Arignano, Monbello, Piobesi, Pralormo, Carignano, Pino Torinese, Buttigliera d'Asti, Baldissero, La Loggia, Santena, Chieri, Cambiano, Trofarello, Bollengo, San Maurizio, Gassino, Volpiano, Airasca, Druento, San Gillio, Sant'Antonino, Ciriè, Moncalieri, Beinasco, Montaldo, Castagnole Piemonte, Giaveno, Piossasco, Carmagnola