17
Mer, Gen
71 New Articles

Approfondimenti

Grid List

Si intitola “Migranti e rifugiati: uomini e donne in cerca di pace” il Messaggio di Papa Francesco per la 51ª Giornata mondiale della Pace che la Chiesa celebra il 1° gennaio.
Leggi tutto...

 - di don Riccardo Robella -
C’è un’immagine che ho negli occhi e che non penso mi passerà tanto in fretta: estate di una quindicina di anni fa…
Leggi tutto...

L’Arcivescovo di Torino mons. Cesare Nosiglia prende una posizione netta sulla legge per il fine vita e si schiera a fianco dell’Ospedale Cottolengo che ha deciso di non applicarla.
Leggi tutto...

Nelle prossime settimane le famiglie di Nichelino i cui figli frequentano la terza media si troveranno a decidere il corso di studi superiori che li porteranno, tra qualche anno, ad entrare nel mondo del lavoro o in quello dell'università.
Leggi tutto...

L’Accademia cinese delle Scienze sociali ha rivalutato il ruolo di alcuni missionari cattolici che raggiunsero la Cina per annunciare il Vangelo di Cristo.
Leggi tutto...

L’esperienza nell’era delle playstation può sembrare un po’ insolita, ma si è rivelata molto costruttiva.
Leggi tutto...

Un tempo sì, era peccato orrendo uccidere i bambini… Oggi non è più cosi: i bambini si possono uccidere. Questa sì che è la novità perversa!”
Leggi tutto...

Questa è proprio bella! L’ho letta qualche giorno fa sul quotidiano Avvenire. Racconta di un fatto accaduto all’Università Statale di Macerata, dove insegna una stimata ricercatrice di Glottologia e Linguistica, la professoressa Clara Ferranti.

Ecco qui. Alle 17,30 del 13 ottobre la Docente tiene la sua lezione di fronte ad un centinaio di studenti, quando uno di essi le chiede come mai, ogni volta che sta per incominciare una lezione, si fa precedere da 25 secondi di raccoglimento. Venticinque secondi esatti, al cronometro!

Leggi tutto...

Il grido desolato, pubblicato dai media finlandesi, è del giornalista e politico Antti Juhani Rinne che aveva letto una terribile tabella statistica circa il futuro demografico della sua Finlandia. Eppure quella Nazione è tra le migliori al mondo per far nascere e crescere i bambini. Qui i genitori non mancano di nulla. La “terribile statistica” ricorda ai finlandesi che il 2017 si concluderà con un tasso di natalità non superiore all’1,57 per coppia, cioè in forte calo. Non tanto quanto l’Italia che ha chiuso il 2016 con 1,34.
Accanto a noi italiani abitano i francesi che fanno leggi molto favorevoli alla natalità tanto da raggiungere i due figlioli per coppia; tuttavia anche i nostri cugini d’oltralpe tendono alle comodità individualistiche per cui il primato è già perduto.
E’ chiaro a tutti che un Paese senza bambini è una Nazione senza futuro. Se pensiamo che l’Italia ha il tasso di natalità più basso al mondo, non è complicato capire che la parola “finis” della sua popolazione storica è proprio dietro l’angolo.
Leggi tutto...

Migranti si, migranti no. Un tema che la farà sicuramente da padrone nella prossima e mai cessata campagna elettorale.
Leggi tutto...

In Italia c'è la popolazione lavorativa più anziana d’Europa. Negli ultimi 20 anni l’età media dei lavoratori italiani è salita di 5 anni, un incremento che in nessun altro paese è stato così rilevante. Leggi articolo LA VOCE E IL TEMPO

Non è certo un bello spettacolo. A Nichelino l’ex distributore di carburanti Agip/IP/Eni in via Torino ormai da qualche anno
Leggi tutto...

Grani di sale

L'archivio del giornale online

i numeri pdf dal 2010 in poi
Clicca qui per accedere
Il sito web sino al 31 marzo 2016
Clicca qui per accedere
NichelinoComunità

Previsioni locali