01
Dom, Ago
98 New Articles

Basket 2000, per la D è mancato il guizzo finale

Altri sport
F
Typography

La pallacanestro cittadina, con ben due squadre impegnate in Promozione, ha vissuto una buona stagione.

Gli amanti della palla a spicchi hanno potuto ammirare due squadre che hanno sempre cercato di dare il meglio nell’arco del campionato. Al termine della regular season l’A.s.d. Basket 2000 ha conquistato il primo posto nel girone blu del torneo, accedendo così ai play-off  a coronamento di un campionato esaltante, con un ruolino di marcia di 20 partite vinte e solo 4 perse, 1553 punti fatti e 1269 subiti (miglior difesa del girone).

L’altra squadra locale, la Bivi Pallacanestro Nichelino ha concluso al quinto posto il campionato, dopo aver soffiato sul collo delle prime della classe per diverse giornate. Fatali le tre sconfitte consecutive tra la 3ª  e la 5ª  giornata di ritorno che hanno di fatto tarpato le ali alle ambizioni della squadra. A consuntivo, a fronte dei 1665 punti fatti (terzo attacco del girone blu), hanno pesato i 1530 punti subiti.

Tornando al Basket 2000, i Knights del presidente Danilo Guidolin, sono stati protagonisti di un bel campionato al vertice praticamente dall’inizio del torneo, suggellato dalla vittoria al cardiopalma sul campo del Trofarello (53-56) che ha garantito il primo posto ai gialloneri. Poi sono scattati i play-off per tentare la scalata all’agognata serie D. Doppia vittoria, in casa e fuori ai danni del La Lucciola Novara e passaggio al turno decisivo della post-season. A giugno però si parte col piede sbagliato, con una inopinata sconfitta tra le mura di casa (49 –64) da parte del Don Bosco Rivoli: sotto di sei punti all’intervallo, il Basket 2000 ha cercato di risalire la china, ma dopo un’azione controversa e il fischio di un fallo antisportivo hanno finito per disunirsi, concludendo la partita a meno 15. I Knights, il 12 giugno, sono andati così a giocarsela a Rivoli, per tentare di vincere e disputare la “bella” tra le mura amiche della Palestra Gramsci. Al termine di una partita contratta e, purtroppo giocata male, è arrivata una sconfitta per soli 3 punti (58-55): un tiro da tre punti, ad una manciata di secondi dalla fine, che poteva indirizzare la partita verso i supplementari e che invece si ferma sul ferro non fa che aumentare i rimpianti per il mancato passaggio di categoria.

Insomma, è mancato il guizzo finale ed è proprio un peccato, considerata la scioltezza dimostrata dalla squadra per una larga fetta del campionato. Nella doppia sfida, il Don Bosco Rivoli si è dimostrato più forte, più squadra rispetto alla compagine nichelinese. Per il secondo anno consecutivo i gialloneri devono abbandonare i sogni di gloria, ma questo non può cancellare il buon cammino fatto nell’annata sportiva ed i margini di crescita di una squadra giovane e molto rinnovata.