25
Sab, Set
78 New Articles

Rock con supersconto, ma non per tutti

Cronaca
F
Typography

Si è accesa su Facebook la polemica politica sui biglietti superscontati

riservati agli assessori per i concerti rock di Stupinigi Sonic Park. Cinquanta centesimi, praticamente gratis. La cosa sarebbe forse passata inosservata, senonché la foto del biglietto (in due diverse versioni) è stata postata e condivisa sui social. Immediato e sarcastico il commento di Antonella Pepe, capogruppo consiliare del Movimento 5 Stelle a Nichelino: “La batosta elettorale non credo sia servita ai portatori sani della ‘sinistra’, non riescono proprio a capirlo che sono loro gli unici responsabili di quanto accaduto. Peggio di ostentare un privilegio è cercare goffamente di nasconderlo una volta scoperti. Questa sera c’è stato il primo appuntamento con il nuovo festival internazionale Stupinigi Sonic Park all'interno del parco della Palazzina di Stupinigi. Una prima volta importante per la città, un’occasione storica, corriamo tutti ad acquistare i biglietti. Tanti amici, conoscenti erano entusiasti per l’occasione fino a quando non ne hanno scoperto i prezzi. Il concerto di Jeff Beck aveva, ad esempio, un prezzo di 69 euro più 10 per la prevendita. Per tutti, ma non per gli assessori di Nichelino che con soli 50 centesimi hanno avuto la possibilità di acquistare il biglietto.
Non contenta l’assessora del privilegio ha voluto ostentarlo sul proprio profilo Facebook fino a quando non lo si è fatto notare. E cosa c’è di peggio di un assessore che ostenta un privilegio? Un assessore che prova a nascondere maldestramente l’errore una volta scoperta.
Questi politici che condannano ipocritamente l'avanzata del populismo, senza rendersi conto di averlo creato loro stessi, attraverso l'abiura ideologica, lo smantellamento delle tutele sociali e la loro continua rincorsa ai privilegi personali”.
Sara Sibona, l'assessora al turismo che ha postato la foto del biglietto ridimensiona l'episodio e si giustifica: «Ero spinta dall’entusiasmo per l’inizio di un evento che era atteso da settimane,  chiedo scusa, è stata una ingenuità: non volevo vantarmi di nulla».