25
Sab, Set
78 New Articles

I vincitori del Marco Fiorindo 2018

Cronaca
F
Typography

Si è conclusa con il Galà dell’Albo d’Oro la XVII edizione del Concorso internazionale di musica ‘Marco Fiorindo’.

La manifestazione, ormai divenuta annuale appuntamento internazionale per musicisti, si è aperta presso il Teatro Superga di Nichelino, con la magistrale esibizione dell’orchestra di fiati Fiatinsieme, diretta dal Maestro Enea Tonetti, che ha proposto uno splendido omaggio a Rossini, di cui quest’anno ricorre il 150° anniversario dalla morte. La serata si è conclusa con due ospiti: Antonino Mollica (sassofono contralto) e Nicola Peretto (sassofono soprano, secondo classificato nella precedente edizione del concorso per sassofono).

Anche quest’anno la cornice della fase di qualificazione è stata il Palazzo Comunale di Nichelino dove si sono svolte le selezioni, mentre la finale della sezione Sassofono Solista ed il Concerto dei Vincitori si sono svolti presso il Teatro Superga.

Due eventi significativi hanno caratterizzato l’edizione 2018. Il primo ha visto protagonista la giovanissima Chiara Maria Beatrice Cannavale, appena quattordicenne, proveniente da un piccolo paese della provincia di Salerno, che ha vinto entrambe le sezioni Liceo musicale e Sassofono giovani, catturando l’attenzione della giuria sulle sue capacità tecniche e il grande talento musicale.

Il secondo riguarda il vincitore della sezione Sassofono solista, Nicola Peretto: venticinquenne valdostano, alla sua terza partecipazione al Concorso Fiorindo, si è piazzato rispettivamente il primo anno terzo, poi secondo e quest’anno finalmente primo. Commovente la sua esibizione con l’Orchestra d’archi del Concorso Fiorindo che ha concluso il Concerto dei Vincitori. Nicola si è esibito anche durante il Gala dell’Albo d’Oro con il brano per sassofono tenore solo, proposto nella finale.

I partecipanti, una quarantina di candidati provenienti da Italia, Spagna, Germania, Francia, Belgio, Taiwan, Giappone, Ucraina e Polonia, sono stati giudicati  da una giuria internazionale composta da Jérôme Laran in qualità di presidente, Carlo Bertola (Conservatorio di Torino), Daniel Gauthier (Alliage Quintett), Mario Giovannelli (Conservatorio di Piacenza), Pietro Marchetti (Conservatorio di Torino), Miha Roghina (Accademia di Ljubljana) e Antonio Valentino (Trio Debussy).

Sul podio dei vincitori per la sezione Sassofono solista al primo posto Nicola Peretto, seguito da Salvatore Castellano, che sul profilo fb ha postato ‘Il saxofono italiano è più vivo che mai…il saxofono italiano c’è!’ e da Miguel Valles Mateu. Per la sezione Sassofono giovani sul gradino più alto, come si è detto, è salita Chiara Maria Beatrice Cannavale, seguita ex aequo da Luca Artelloni e Ileana Termini. Infine nella sezione Liceo musicale al primo posto  Chiara Maria Beatrice Cannavale, seguita al secondo posto ex aequo da Ilaria Sacchi e Michele Pracca e al terzo posto ex aequo da Jeremy Bratu e Alessio Calabrese.

L’appuntamento è al prossimo anno con l’edizione per clarinetto nella magnifica cornice della Palazzina di Caccia di Stupinigi.

Cristina Ariaudo