01
Dom, Ago
98 New Articles

Tours virtuali - Alla scoperta della Romania

Società e cultura
F
Typography

Questo mese parliamo di Romania proseguendo così il nostro viaggio in giro per il mondo per raccontare in modo un po' diverso i paesi da dove provengono i più recenti concittadini nichelinesi.

***

La Romania è una terra meravigliosa, ricca di cultura, storia e monumenti affascinanti. Visitare la capitale Bucarest, immergersi nell’atmosfera magica della Transilvania con i suoi castelli, il Castello di Dracula e il Castello di Peles sono dei must, come rilassarsi sulle spiagge dorate del Mar Nero o esplorare il magnifico Delta del Danubio. In molti angoli della Romania il tempo sembra essersi fermato e qui le tradizioni, i costumi e il ricco folklore vi incanteranno. 

Il viaggio non può che partire da Bucarest, una città in grado di stupire da qualunque punto di vista. La prima visita è quel Palazzo del Parlamento che tanto ha fatto parlare di sé per la sua imponenza, dovuta alle manie di grandezza del dittatore Ceaucescu: oggi ospita il parlamento della Romania.  Interessante è poi la visita al centro storico: il cuore è la piacevole Strada Lipscani, pedonale e piena di vita a ogni ora del giorno e della notte. Come non andare a fare una visita alla bella piazza dell’Università, una delle più eleganti di tutta la Romania? Qui sotto Natale vengono allestiti i tradizionali mercatini e si trova lo splendido Ateneo romeno, adibito a sala concerti.

Per gli amanti della natura la meta obbligata è il delta del Danubio come punto centrale di un itinerario della Romania. Qui incontriamo un ecosistema fluviale pressoché perfetto, dove coesistono in armonia migliaia di piante, uccelli e animali, tanto che è stato dichiarato dall’UNESCO patrimonio mondiale dell’umanità.

Per i patiti del mare Costanza e i suoi dintorni rappresentano la meta perfetta per rilassarsi qualche giorno. Questa città, importante porto sul Mar Nero, ha tutto quello che serve per trascorrere giornate spensierate: un bel lungomare, diverse spiagge e una serie di interessanti monumenti. Costanza rappresenta il cuore della costa della Romania e da qui sarà poi possibile spostarsi verso nord o verso sud, per visitare altre interessanti località.

ENIGMATICHE PIRAMIDI

Se poi vogliamo immergersi nel mistero, nel villaggio di Sona, che si trova a circa 5 Km dalla città di Fagaras, si trovano grandi tumuli piramidali. Le piramidi sono otto e si trovano su un terreno pianeggiante fuori dalla città, sono alte fino ad un massimo di 30 m. Le loro origini si perdono nel tempo, non ci sono dati certi in merito e per gli studiosi classici si tratta di tombe funerarie. Ma non tutti sono d’accordo con questa affermazione e c’è chi sostiene che siano qualcos’altro.

Nei dintorni delle piramidi di Sona sono stati trovati alcuni monili che gli archeologi sostengono essere celtici, ma nulla di più si sa sulla datazione di queste misteriose costruzioni ancora da studiare. Cosa molto curiosa di queste strutture è che sono allineate in ordine di altezza su due file parallele e che nella valle tra le due file di piramidi (orientata in direzione est-ovest) ogni anno, nel giorno dell’equinozio di primavera, il sole sorge esattamente al centro della vallata. Questo ci fa riflettere sulle notevoli conoscenze astronomiche degli antichi popoli.

Ci sono anche diverse leggende che circondano queste piramidi, tutte legate comunque al mito del popolo dei giganti. Una di queste ci racconta della regina Sona che governava su queste terre prima che fossero invase e occupate dai giganti. Alcune teorie su queste piramidi le identificano proprio come le tombe di questo popolo. In merito alla loro conformazione non si sa molto poiché esternamente sono ricoperte di vegetazione, ma nel terreno si trova argilla, il che impedisce all’acqua di penetrare all’interno delle strutture. Da alcuni rilevamenti fatti pare che all’interno si trovino delle cavità e diversi tunnel sotterranei di origine artificiale. In Romania si trovano altri tumuli piramidali meno conosciuti, in alcuni casi si pensa che risalgano al periodo dei Daci.

Un altro luogo misterioso è la Sfinge dei Bucegi, alta 8 metri e larga 12. Si trova a circa 2200 metri di quota, a sud della città di Brasov. La storia della Sfinge, già conosciuta dagli abitanti del luogo, è venuta alla ribalta una ventina di anni fa quando si è diffusa la voce dell’esistenza (a seguito di rilevazioni satellitari) di una presunta stanza segreta sotterranea, anche se qualcuno sostiene che si tratti di una clamorosa bufala. Per infittire il mistero, sempre nei pressi della Sfinge, si trovano due imponenti monoliti chiamati stranamente “Babele”.

Ogni anno questa Sfinge è testimone di un fenomeno che richiama sempre più persone da tutto il mondo e che qui si riuniscono. Il 28 novembre, al tramonto, i raggi del sole che colpiscono la Sfinge rifletterebbero in cielo la sagoma di una piramide proprio dietro di essa. La sagoma di questa piramide riflessa viene chiamata “Piramide del Sole” e si dice che l’energia da essa sprigionata abbia effetti benefici.

Concludiamo qui il viaggio nella splendida Romania che sicuramente ha altri luoghi stupendi da visitare e altre leggende da raccontare, lasciamo ai lettori l’opportunità di scoprirle.

Giuseppe Odetto