25
Lun, Mar
56 New Articles

Riapre la Cappella del Guarini

Società e cultura
Typography

La Cappella della Sindone, capolavoro barocco di Guarino Guarini, riapre al pubblico il 27 settembre al temine di quello che per complessità è già stato definito il “restauro del secolo”.

La cappella, inserita nella struttura rinascimentale del Duomo di Torino e collegata al Palazzo Reale, fu realizzata dai Savoia e si caratterizza per l’ardita cupola. Andò praticamente distrutta nel gigantesco rogo divampato nel 1997, mentre erano in corso interventi di restauro iniziati nel 1990. In pratica la cappella del Guarini è rimasta inaccessibile al pubblico per quasi trent’anni. L’incendio rischiò di distruggere anche la Sindone che fu messa in salvo in extremis, quando la temperatura all’interno del duomo stava diventando proibitiva e dal tetto cominciavano a piovere calcinacci roventi.

Una vicenda che ha profondamente segnato Mario Trematore, il vigile del fuoco che a colpi di mazza frantumò la teca in cristallo antisfondamento portando fuori la Sindone:“Quella notte ha segnato un punto di svolta nella mia vita. Mi ha insegnato ad essere più riflessivo e a scrutare con maggior attenzione i segni della Provvidenza. Perché il Signore abbia scelto proprio me, uomo di corporatura e forza normali, non mi è ancora chiaro. La forza che quella notte mi spinse a compiere un’azione umanamente impossibile veniva certamente dall’alto”.