17
Mar, Set
52 New Articles

Cinque ori a Roma!

Personaggi
Typography

Allo Stadio del Nuoto di Roma per i Campionati Italiani è stata la regina dello stile libero.

Nella categoria Ragazze Giulia Vetrano, 13 anni, punta di diamante del Centro Nuoto Nichelino, ha vinto a man bassa: un pocker di medaglie d’oro nei 200, 400, 800 e 1500 metri; più un oro nella staffetta 4 x 100 mista (con Gaia Cappelli, Giorgia Rizzo ed Elisa Dibellonia) e un argento individuale nella 200 mista. L’incredibile performance della giovane nuotatrice nichelinese ha anche catapultato il CNN sul terzo gradino del podio della classifica a squadre. Continua così e cresce quell’onda rosa del Centro Nuoto Nichelino, che nell’ultimo decennio ha già sfornato fior di campionesse nel salvamento.

Tempi da favola: 2’03”99 nei 200 metri stile libero, 16’56”15 nei 1.500 e 8’47”55 negli 800, primato personale, vicinissimo al record tricolore. Da promessa a realtà del nuoto italiano: Giulia Vetrano, cresciuta nelle fila del CNN alla scuola di Marcello Onadi, si ritaglia così un ruolo di primo piano nella nazionale giovanile. Uno straordinario mix di velocità e resistenza in acqua. Che questa fosse la sua stagione “rivelazione” lo si era già capito in primavera, quando a Riccione nella gara nazionale di fondo ha sbaragliato la concorrenza sulla distanza dei 3.000 metri. Un altro segnale è arrivato a giugno alla Mediterranean Cup, competizione internazionale disputatasi in Bulgaria, dove Giulia, al suo esordio in azzurro, ha conquistato tre medaglie d’argento individuali e un oro nella staffetta. Grazie anche a queste medaglie l’Italia si è classificata al primo posto nella classifica per nazioni, davanti a Turchia e Israele.

Ad agosto, con i cinque ori a Roma, la perentoria conferma. Finite le medie, Giulia Vetrano ora inizia il liceo; il suo sogno è diventare medico e naturalmente continuare a portarsi avanti nella corsia parallela della piscina. Non mancheranno i sacrifici, ma fiato, energia e testa non le mancano.