14
Ven, Ago
20 New Articles

Rox Bax continua il suo viaggio

Personaggi
F
Typography
Rox Bax, al secolo Rosario Basciotti, ha rinunciato ai record, ma non a girare il mondo sui pattini a rotelle.
Partito lo scorso settembre, il giovane pattinatore nichelinese aveva come obiettivo tre Guinness: il più veloce coast to coast Miami - San Diego in America, la circumnavigazione del globo e il viaggio più lungo su pattini, per superare la distanza di 8.596 chilometri percorsa nel 1986 dal tedesco Peter Boegelein.

Giunto negli Stati Uniti ha deciso di gettare la spugna. A convincerlo sono state le condizioni meteo avverse, ma anche l’impossibilità di rispettare la tabella di marcia che si era dato (una media di 70-80 chilometri al giorno) per la difficoltà di trovare sistemazioni economiche nei pernottamenti tra una tappa e l’altra. Di strada ne ha comunque già macinata parecchia portandosi dietro un bagaglio ridotto al minimo, ma pur sempre di una quindicina di chili. Dopo le tappe di “riscaldamento” in Francia, Spagna e Marocco ha attraversato l’Atlantico in aereo alla volta del Brasile: di qui Uruguay e Argentina. Dopo l’America lo attendono l’Australia, il Giappone (dove però ci sono particolari divieti per circolare con i pattini su strada), la Cina, l’India e tanto altro ancora. Adesso, accantonati i records, ha deciso di procedere più rilassato ed anche il percorso è diventato più libero accorciando i tempi del viaggio (500 giorni). Il rientro in Italia è previsto il prossimo autunno, invece che nella primavera del 2020.
E’ comunque una grande avventura.