17
Sab, Nov
59 New Articles

Con Ivo nel cuore

Personaggi
Typography

Si è svolta l’ottava edizione del torneo "Amici di Ivano", torneo di calcio a 5 amatoriale

, in ricordo di un caro amico, Ivo, scomparso a 29 anni nel 2010 in seguito ad un incidente stradale, ma ancora vivo nel cuore dei suoi amici uniti oggi più che mai nel suo ricordo.

Il torneo è stato pieno di emozioni, di sport e di voglia di stare insieme. Nella splendida cornice dell’oratorio “Tambu”, presso la parrocchia Madonna della Fiducia, 16 squadre per una settimana si sono affrontate con una correttezza e uno spirito di amicizia che ormai è sempre più raro vedere nei campi da calcio.

“Ivo nel cuore 2018”, c’era scritto all’ingresso del campo che riassumeva la storia di questo singolare torneo sportivo, a partire da quel tragico 10 settembre 2010 in cui Ivo morì: “In quel momento nulla sembrava aver un senso. Ma proprio nel momento in cui sembrava tutto perduto, è scattato qualcosa. Ci siamo detti che non sarebbe stato quello che tu avresti voluto e allora da lì abbiamo raccolto tutte le forze, tutte le paure, tutte le indecisioni e ci siamo detti che dovevamo andare avanti anche per te. Perché tu non mollavi mai, eri quello che correva anche per il compagno e il tuo spirito di gruppo ci ha sostenuto in molti momenti difficili. Da allora quell’evento che avrebbe abbattuto tutti, ci ha trasformati da semplice squadra amatoriale di calcetto, in una specie di famiglia che da quel momento vive ogni vittoria nel tuo ricordo, perché se a distanza di anni siamo ancora qua più forti che mai, lo dobbiamo quasi esclusivamente a te. Sei stato e sempre sarai la colonna portante della nostra famiglia calcistica”.

Tutto il ricavato del torneo è stato devoluto in beneficenza: una parte per la ristrutturazione del campo da calcio in sintetico dell’oratorio con la sistemazione del manto davanti alle porte e una parte per le esigenze dei poveri e delle famiglie in difficoltà della nostra città.

Alla fine è stata la squadra dei “Parapuruculuculu” ad alzare la coppa, ma in un torneo del genere, è inutile dire che vinciamo tutti! “Non possiamo far altro che ringraziare tutti coloro che si sono adoperati per la riuscita del torneo – dicono gli organizzatori - i volontari dell’oratorio, i giovani, ma soprattutto i meno giovani, gli amici della cucina, il don che ci ha sopportati, e infine tutte le squadre partecipanti che si sono sfidate e che hanno contribuito alla causa dando un esempio di lealtà, sano agonismo e attenzione verso il prossimo”.

J.J.L.