13
Gio, Giu
111 New Articles

Top trend news

Altri sport
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Conegliano e Perugia campioni d’Italia di pallavolo

Due società accomunate dalla vittoria dello Scudetto 2023/24: la squadra femminile di Conegliano e la squadra maschile su Perugia.

La ProseccoDoc Imoco Conegliano, dopo aver conquistato la Supercoppa Italiana e la Coppa Italia, ha vinto il suo settimo titolo tricolore della storia, sesto consecutivo, prevalendo 3-1 sulla formazione toscana Savino Del Bene Scandicci. Le venete, dopo aver perso la prima partita della serie finale al the-break, hanno saputo rialzarsi subito, vincendo le tre gare successive e portando a casa un altro titolo.

Perugia invece, con la propria squadra maschile, ha conquistato il suo secondo scudetto, a distanza di sei anni dal primo. La Sir Susa Vim ha vinto gara contro la Mint Vero Volley Monza, conquistando così il titolo con il risultato di 3-1. Per il Block Devils si tratta del quarto titolo stagionale, dopo aver vinto la Supercoppa Italiana, il Mondiale per Club e la Coppa Italia, disputando una stagione impressionante per rendimento e continuità. MVP delle finali è stato il palleggiatore e capitano della Nazionale Italiana Simone Giannelli, autore di una stagione incredibile, che lo annovera tra i migliori al mondo nel suo ruolo.


I numeri del Giro d’Italia
L’edizione numero 107 del Giro è partita da Torino, più precisamente da Venaria Reale, e arriverà domenica 26 maggio a Roma dopo più di 3400 km. Due le cronometro per un totale di 71,8 chilometri, le tappe dedicate ai velocisti sono 6 e 6 sono gli arrivi in salita, mentre le tappe lunghe più di 200 chilometri sono 4. Salite: i ciclisti affrontano 10 ascese di prima categoria, 9 di seconda, 10 di terza e 12 di quarta categoria, mentre la vetta più alta, ovvero la Cima Coppi, è il Passo dello Stelvio con i suoi 2758 metri di altitudine. Il Giro è arrivato dopo i tradizionali appuntamenti con le classiche di marzo e aprile, che hanno visto tra i protagonisti assoluti il Campione del mondo, l’olandese Mathieu Van Der Poel, trionfatore al Giro delle Fiandre e alla Parigi-Roubaix.

Nella prima giornata Corsa Rosa c’è stato anche il toccante passaggio a Superga, nel giorno del 75° anniversario della tragedia del Grande Torino.

 
Il calcio italiano può tornare ad essere protagonista in Europa?
Grazie ai risultati ottenuti dalle squadre italiane in questa stagione l’Italia ha conquistato uno dei due posti nel ranking europeo necessari per avere di diritto un posto in più nella nuova Champions League 2024/25, passando da quattro a cinque squadre. Con il nuovo format della competizione sono aumentati i posti e, perciò, è aumentata la possibilità per squadre rivelazione (vedi Bologna) di conquistare un posto in Europa.

Al momento le squadre italiane qualificate alle prossime competizioni europee sono 8 ma, attraverso diverse combinazioni di classifica le squadre potrebbero diventare addirittura 10.

Si può dire che il sistema di punteggio attuale del ranking UEFA abbia favorito l’Italia in questi anni, perché i punti acquisti dalla Champions League, Europa League e Conference League sono stati sempre uguali a livello di peso (questa cosa cambierà a partire dal prossimo anno). Ciò ha 

portato l’Italia in una posizione iniziale di vantaggio, vista la maggiore forza delle squadre italiane di media classifica rispetto ad altri campionati europei. D’altro canto solo una volta una squadra italiana ha disputato la finale di Champions negli ultimi sette anni.

Dal 2025 (con cinque squadre nella competizione di calcio più affascinante) le squadre italiane forse potranno dare una risposta al quesito senza risposta che ci attanaglia da tempo: il calcio italiano è uno dei migliori a livello europeo? Oppure si tratta solamente di una casualità, che non porterà a nulla di rilevante ai fini della conquista di una coppa europea?

Alod