13
Gio, Giu
111 New Articles

Football americano targato Nichelino

Calcio
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Quando si parla di football pensiamo sempre al calcio, lo sport nazionale più diffuso, seguito ed amato.

C’è chi ha un'altra idea di football, che arriva dagli Stati Uniti e che ha una storia ormai importante che dura da 45 anni. Il football americano affonda le sue radici in Italia alla fine degli anni ’70 e Torino rispose subito presente con la squadra dei Giaguari: “La nostra storia inizia nel 1979. Oltre ad essere una delle cinque squadre fondatrici della Associazione Italiana Football Americano che organizzò il suo primo campionato nazionale nel 1981, siamo state anche una delle prime squadre a praticare il football americano in Europa a cavallo tra gli anni ’70/’80”. Insomma, quella che allora sembrava una moda passeggera si è consolidata e attualmente l’Italian Football League, la massima serie nazionale, conta su 9 squadre disseminate nel centro-nord del Paese. Tra queste, appunto, i Giaguari Torino che vantano una vittoria nel campionato italiano ottenuta nel 1991, con varie affermazioni a livello giovanile: “Da sempre uno dei  punti cardine che ha caratterizzato fin dalla nascita la nostra Associazione: siamo stati infatti una delle prime squadre promotrici del vivaio nel panorama italiano e già nel 1983 presentammo una formazione di giocatori Under 20 che proprio in quell’anno partecipò al primo Young Bowl (la finalissima) perdendolo di misura contro le Aquile Ferrara 20-14. Da allora abbiamo partecipato a tutti i campionati giovanili con diverse formazioni”.

Parole di Dario Aviano, nichelinese, che fa parte del consiglio direttivo e allena le squadre giovanili dei Giaguari. “Dopo 15 anni di partite ed allenamenti disputate al ‘Primo Nebiolo’, il vecchio stadio dell’atletica leggera al Parco Ruffini ora in ristrutturazione, ci siamo spostati a Borgaretto, sul terreno del Totta in via Fratelli Cervi, dove disputiamo le partite di campionato e gli allenamenti di tutte le nostre squadre grazie all’accordo con il Beiborg”. Insomma, c’è l’occasione di conoscere, a pochi passi da casa nostra, questo sport molto agonistico, con regole ed una dinamica particolare.

Tornando al settore giovanile, ed in particolare alla formazione Under 15 del sodalizio giallo-nero, troviamo un altro Aviano che si sta rendendo protagonista di una bella stagione: “Si tratta di mio figlio Riccardo che dopo aver iniziato con il calcio, senza alcuna pressione da parte mia, ha scelto da qualche anno di giocare a football americano, sia in versione tradizionale sia nella più recente denominata Flag, dove gioca come ricevitore. La cosa, naturalmente, ha fatto piacere un po' a tutta la famiglia, in particolare al nonno Antonio Turello che lo segue sempre”. Riccardo, che studia informatica all’ITIS Agnelli, è stato recentemente convocato al raduno collegiale per le selezioni della nazionale Under 15 “Flag”. Il flag football utilizza la stessa palla ufficiale del football americano, ma a differenza di quest’ultimo, non prevede il contatto fisico. Invece di fermare l’avversario tramite il placcaggio, i giocatori prendono una bandierina (chiamata “flag”) che è attaccata alla cintura dell’avversario. Tra l’altro il flag football, per anni considerato sport dimostrativo, è uno dei cinque sport che faranno il debutto ufficiale come sport olimpici nell’edizione 2028 prevista a Los Angeles tra quattro anni.

Mentre la stagione del football tradizionale – conclude Dario Aviano – va verso i verdetti finali, siamo nel pieno dell’attività dei tornei flag con le nostre squadre giovanili che puntano alle finali nazionali di Grosseto, dove speriamo di raccogliere i frutti di questa intensa stagione agonistica. Per questo invitiamo gli appassionati a seguire le nostre partite. Per conoscerci meglio sono a disposizione i canali social Giaguari Torino su Facebook ed Instagram, nonché il sito www.giaguari.com, dove è possibile trovare tutte le notizie sulle nostre squadre e gli approfondimenti delle competizioni. Potete poi contattarci al tel. 349.2193214”.

Giampaolo Flori