29
Mer, Mag
125 New Articles

Top Trend - Football americano e calcio italiano...

Calcio
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Il Football Americano a pochi passi da Nichelino!
Pochi sanno che il Football americano è stato esportato

già da molti anni in Italia, con la creazione della FIDAF (Federazione Italiana di American Football). Al suo interno c’è l’IFL (Italian Football League), lega italiana composta da due divisioni, in cui gareggiano le squadre italiane di Football Americano.

Torino ha una propria squadra: i Giaguari, che proprio quest’anno sono tornati in prima divisione tra le nove squadre più forti della lega.

Quest’anno i Giaguari di Torino hanno scelto di disputare le proprie partite casalinghe al centro sportivo “Totta” a Borgaretto. Hanno già disputato le prime tre partite, vincendo al supplementare il “Kick-off Classic” contro i temibili Rhinos Milano e battendo agevolmente gli Warriors di Bologna.

La squadra è stata costruita quest’anno per puntare a disputare i playoff e, chissà, sognare l’Italian Bowl che si disputerà il 29 giugno.

Perciò chi fosse interessato sappia che a pochi metri da Nichelino può tifare per i Giaguari e scoprire le regole di uno sport americano comunque poco conosciuto in Italia. Domenica 24 marzo i Giaguari tornano a giocare a Borgaretto contro gli Skorpions Varese.

I
nter verso la seconda stella, ci resta solo la salvezza!
I tifosi bianconeri ci hanno creduto fino a poche settimane fa, ma ora devono rassegnarsi alla quasi certa vittoria del ventesimo scudetto dell’Inter di Simone Inzaghi. I nerazzurri stanno conducendo il campionato a suon di vittorie e aspirano al record di punti ottenuto da Antonio Conte alla guida della Juventus una decina di anni fa. Un’Inter camaleontica ha dimostrato di avere un gioco fluido, capace di adattarsi a qualsiasi avversario e di essere pericolosa con qualsiasi giocatore di movimento. L’allenatore ha imparato dagli errori commessi nelle passate stagioni (vedi il cambio automatico dopo un cartellino giallo nei confronti di un proprio giocatore) ed ha saputo trarre dalle sconfitte dello scorso anno insegnamenti importanti.

Oltre ad un Lautaro Martinez in lizza per la scarpa d’oro e ormai già certo del titolo di capocannoniere, sono tantissimi i giocatori cresciuti e saliti in cattedra. I nuovi acquisti sono stati subito messi al centro del progetto, ripagando profumatamente gli investimenti fatti (più sull’ingaggio che non sui cartellini).

La squadra è riuscita nell’intento di dominare un campionato, non cadendo mai nelle provocazioni o pressioni date dalla vicinanza della Juventus. Quando ha dovuto ingranare la sesta marcia, lo ha fatto lasciando indietro tutte le altre.

Non ci resta che goderci le domeniche per la lotta salvezza, che quest’anno promette grande (o mediocre) spettacolo, con ben 8 squadre in lizza per retrocedere. Tra queste si prende soprattutto la presenza di un Sassuolo (complice il brutto infortunio di Berardi) e dell’Udinese, squadra stabilmente in serie A da trent’anni. E allora, buona fine di campionato a tutti e che non retroceda il migliore!

Alod