22
Ven, Nov
82 New Articles

Nuovo assetto per gli 80 o' CLOCK

Persone e anniversari
Typography

Gli 80 o’CLOCK si rinnovano sia nei componenti sia nel repertorio.

Il gruppo ha visto l’ingresso di una nuova vocalist, la nichelinese Elena Rossetti (detta Milly) che sostituisce Antonella Lambiase, del batterista Angelo Villani anch’egli di Nichelino al posto di Maurizio Santonocito e del chitarrista Maurizio D’Addario che sostituisce Massimo Birritta. Restano invariati gli altri componenti della band, una delle prime a Torino a fare un tribute agli anni Ottanta: il tastierista nichelinese Concetto Giovanni Messina (detto Conci), il bassista Giovanni Bertuccio ed il vocalist Mauro Salino. Tutti i componenti arrivano da altri gruppi locali più o meno conosciuti in attività tra la fine degli anni ’80 e i ’90.

Must dei magnifici sei restano la passione per la musica inglese degli anni Ottanta e il desiderio di divertire il pubblico divertendosi.

La nascita della band risale a poco più di dieci anni fa sulla spinta del revival della musica anni Ottanta: « L’idea iniziale degli 80 o’CLOCK era quella di proporre un revival della musica che negli anni Ottanta si ballava nelle discoteche di Torino – racconta Giovanni Bertuccio – Rispetto alla precedente formazione gli 80 o’CLOCK si sono orientati verso un genere più pop. Abbiamo più date e stiamo cercando di ampliare il repertorio con nuovi pezzi, una scaletta più rifinita sui suoni e spazi più ampi per l’elettronica. Su facebook abbiamo quasi 500 followers che aumentano ad ogni concerto».

Gli 80 o’CLOCK si propongono nella scena musicale torinese come omaggio agli anni ‘80 musicalmente più elitari e meno danzerecci, ma comunque molto conosciuti ed apprezzati dal pubblico, proponendo artisti new wave e del pop sperimentale dell’epoca, tra cavalli di battaglia e perle da intenditore.

Accanto a nomi come Simple Minds, Depeche Mode, U2, Tears for Fears, The Cure, Psychedelic Furs, la band rinnovata porta in scena anche brani dei Roxy Music, Ultravox, Human League e Duran Duran.

Il gruppo conta un buon numero di esibizioni dal vivo, anche fuori regione.

«Non vestiamo costumi di scena, ma ci piace proporre uno stile un po’ elegante, il nostro look è scuro – spiega Elena Rossetti, unica presenza femminile del gruppo – Stiamo preparando un video, che pubblicheremo sul nostro sito. Ci sarà occasione di vederci in diverse manifestazioni all’aperto a Torino e dintorni».

Il primo appuntamento per ascoltarli dal vivo è venerdì 24 maggio al magazzino di Gilgamesh a Torino, ma per essere aggiornati su tutte le prossime date si può consultare il sito internet www.80oclock.it o la pagina facebook 80 O’CLOCK.