23
Sab, Mar
55 New Articles

Premiata la tesi della dott.ssa Noemi Pintore

Persone e anniversari
Typography

È la nichelinese Noemi Pintore l’autrice di una delle migliori tesi di laurea

dell’anno accademico 2015/2016. Nel corso della cerimonia di premiazione, tenutasi lo scorso 7 giugno nell’Aula Magna dell’Ateneo di Torino presso la Cavallerizza Reale, alla giovane e promettente dottoressa è stata consegnato l'importante riconoscimento.

Una tesi di ricerca: “ Il lavoro - illustra Noemi, ex studentessa dell’istituto d’istruzione Erasmo da Rotterdam di Nichelino - aveva lo scopo di valutare l’impatto di un intervento educazionale di igiene del sonno in aggiunta a un trattamento dietetico standard e monitoraggio dell’attività fisica in 40 pazienti affetti da obesità semplice, 'reclutati' presso l’ambulatorio obesità e altri studi medici di Torino e provincia. Il primo gruppo di venti ha seguito solo programma di dieta ed attività fisica, mentre l’altro, quello sperimentale, ha seguito anche il programma di igiene del sonno. Il percorso dei pazienti è durato sei mesi”.

Dalla studio è emerso che migliorare la qualità e la quantità del sonno anche con semplici regole può effettivamente avere effetti positivi nella diminuzione dell'obesità che predispone maggiormente al rischio cardiovascolare. “Uno dei motivi – spiega la dott.ssa Pintore - potrebbe essere che dormire troppo poco (meno di sei ore a notte) fa aumentare i livelli di cortisolo, l’ormone dello stress. Questo ormone, quando i livelli sono troppo elevati, determina anche un aumento dell’accumulo di grasso nella zona addominale e quindi della circonferenza vita, i cui valori dovrebbero stare sotto i 102 cm. per i maschi e gli 88 cm. nelle femmine”.

Il Premio per le migliori tesi di laurea è stato istituito a partire dal 1993 dal Senato Accademico dell'Università degli Studi di Torino. Un'apposita commissione giudicatrice per ogni corso di studio viene nominata ogni anno per esaminare le tesi dell’anno accademico di riferimento scegliendo quella più meritevole.

Conseguita la laurea triennale in Scienze Biologiche Noemi Pintore ha poi proseguito gli studi per la laurea magistrale in Scienze degli Alimenti e della Nutrizione Umana elaborando la tesi che ora le è valso il premio. Non ha seguito la scia dei “cervelli in fuga” ed attualmente lavora come biologa nutrizionista a Torino presso il centro fisioterapico SAFI - Riabilitazione e Sport ed il poliambulatorio di via Lemie 29.