20
Dom, Ott
64 New Articles

Miraldo Sponza e i tempi della "Chiocciola"

Persone e anniversari
Typography

C'è qualcosa di mistico nelle sequenze della vita, altrimenti non si spiega come

un defunto lontano spira e la sua anima vada a cercare e salutare gli amici, quelli che gli hanno reso piacevole parte della sua permanenza sulla terra. Mi è accaduta ancora una volta quella sensazione di distacco, mi è sembrato di vederlo quel vecchio Artista che mi sorrideva dietro la sua barba incolta.

Se ne è andato senza clamori, in silenzio, come quando attaccato ad una tela faceva vibrare i pennelli dentro l'acrilico e sfornava i suoi sogni surreali. Miraldo Sponza era un figlio adottivo di Nichelino, ci viveva e lavorava, negli anni Settanta aveva fondato insieme a me ed altri il Gruppo Artistico "La Chiocciola": nomi importanti come la professoressa Maria Fiore, Caresio, Passeretti, Anpes, Montaldo, Di Silvestro, Rovera. E' stato un bel sogno. Della "Chiocciola" è rimasto il guscio e i pochi ancora in vita in un viaggio di amicizia e di Arte. Ciao Miraldo, ovunque tu sia, i tuoi sogni surreali ora si avverano insieme a quelle anime elette che hanno reso possibile l'Arte nelle sue più svariate forme. Buon viaggio tra le stelle.

Nino Pesce

Nella foto: artisti de “La Chiocciola” negli anni ‘70