29
Dom, Gen
110 New Articles

"Non dimentichiamo le foibe"

Lettere
F
Typography

Bruno Calandra, consigliere comunale della Lega a Nichelino, è tornato a sollecitare l’Amministrazione Comunale

per l’attivazione di iniziative per ricordare in modo adeguato il dramma delle foibe e dei profughi istriani che nell’immediato dopoguerra furono costretti ad abbandonare la loro terra per sfuggire alla morte e alla persecuzione, in quanto italiani, da parte del regime di Tito.

Le reiterate richieste, rimaste fino ad ora senza risposte concrete, derivano anche dal fatto che a Nichelino risiedono molti discendenti di profughi istriani. A livello nazionale nel 2004 è stata istituita la Giornata del 10 febbraio una memoria delle vittime delle Foibe, mentre la Regione Piemonte ha recentemente promosso la stipula di un protocollo d’intesa con le associazioni degli Istriani per nuove iniziative. “Un ente locale - sottolinea Calandra - ben può considerarsi fra le istituzioni richiamate dalla legge statale a proporre occasioni di conoscenza di questo dramma, incoraggiando la diffusione della memoria di una triste pagina anche fra le nuove generazioni, al fine di contribuire a rendere la storia della persecuzione e dell’esodo giuliano dalmata un patrimonio di consapevolezza comune, più volte minato da tentativi di strumentalizzazione”.