21
Mer, Ott
85 New Articles

Speriamo che questa scuola riapra

Lettere
F
Typography

Come molti sapranno il quartiere Oltre Stazione è sempre stato un quartiere a sé.

Un bel quartiere con una sua identità. Un quartiere che mi azzarderei a definire un paese nella città. Ci si conosce tutti e ci si sente comunità.

Beh, a inizio agosto questo quartiere è stato scosso da una voce che correva come una serpe strusciante nei prati, invisibile, nascosta dall'erba: “La scuola, la nostra scuola, la Papa Giovanni era inagibile. Non avrebbe riaperto a settembre”.

Capite che una notizia del genere avrebbe sconvolto chiunque, figuriamoci uno come me che in quella scuola l'anno prossimo ci avrebbe dovuto mandare tre figlie.

Subito pensai a una fake news, sapevo che stavano facendo dei lavori per risolvere i problemi di sfondellamento dei solai, ma questo non era certo motivo per renderla inagibile.

Invece la notizia era vera. La scuola è inagibile. Ci sono altri problemi. conseguentemente i nostri figli dovranno emigrare, ospiti nel plesso scolastico di via Trento.

Certo, la sicurezza dei nostri figli viene prima di tutto, quindi è giusto fare tutti gli interventi necessari per tutelare la sicurezza.

Ovviamente, però come comunità siamo molto amareggiati. E parlo a nome mio e dei genitori con cui ci siamo confrontati in questi giorni.

Le nostre difficoltà saranno oggettive. Ma sopravviveremo con fiducia anche perché nel giorno di lunedì 31 agosto, qualche rassicurazione la abbiamo avuta e quindi confidiamo in una soluzione per quanto possibile rapida. L'amministrazione comunale ha organizzato un incontro che si è svolto nel comitato di quartiere per informarci della situazione.

In sostanza, dopo averci raccontato con dovizie di date e difficoltà burocratiche l'accaduto ed aver enunciato i diversi interventi fatti su tutte le scuole della città, hanno voluto rassicurarci su diversi aspetti.

Quelli che hanno rapito la mia attenzione sono i seguenti.

Il primo è che il quartiere non perderà la scuola, purtroppo non sono stati in grado di dirci quando riavremo una scuola. Ma la riavremo! E' già una notizia importantissima. Purtroppo non sono stati in grado di dirci se restaureranno la nostra o la faranno nuova (l'amministrazione è in attesa di una perizia comparativa sulle due soluzioni per valutare il da farsi). Ma comunque la scuola la avremo. Spero che la mia figlia che inizia la prima possa fare almeno qualche anno... Per quella che inizia quest'anno la quinta, questa possibilità è inesistente. Per quella che inizia la terza: le vie del Signore sono infinite, quindi speriamo.

I nostri bambini saranno accolti nella scuola Marco Polo, dove arriveranno con i pullman messi a disposizione gratuitamente dal Comune (il servizio è in fase di preparazione) e dove avranno addirittura un ingresso sul retro tutto loro. Speriamo che l'ingresso sia pronto per l'inizio delle scuole (alla data della riunione non era ancora stato realizzato).

Inoltre abbiamo appreso che le classi manterranno le loro maestre (meno male, perché era stata messa in giro la voce di eventuali “spacchettamenti” delle varie classi con varie insegnanti).

Certo che siamo dispiaciuti, ma siamo anche convinti che la sicurezza venga prima di tutto. E per questo ringraziamo l'amministrazione. Certo che quando una scuola non apre è una sconfitta per la collettività, ma speriamo vivamente che questa situazione si risolva nel più breve tempo possibile. Per fortuna che l'anno prossimo si vota.

Michele Auddino