17
Lun, Giu
52 New Articles

L'Albero della Legalità

Lettere
Typography

In occasione della “Giornata nazionale della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie”,

nel cortile del plesso “Martiri della Resistenza” intorno all’Albero della Legalità, inaugurato l’anno scorso, i ragazzi della III C hanno rinnovato il proprio impegno. Hanno organizzato in orario pomeridiano una manifestazione a cui hanno invitato i compagni della Scuola Secondaria e quelli più giovani, frequentanti la Scuola Primaria.

Alla presenza del Dirigente, del Capo del Consiglio di Istituto e della rappresentante dell’Associazione genitori “Insieme si può”, i numerosi ragazzi presenti hanno letto brani, poesie e dato vita a un simpatico flash mob ispirato alle parole di Malala “one pen, one book, one child and one teacher can change the word”. Obiettivo: ricordare le vittime innocenti della mafia e soprattutto ricordare a se stessi e ai propri coetanei l’importanza di impegnarsi tutti, fin da giovani, a cambiare ciò che nel mondo, anche nel piccolo mondo che ci circonda, non sembra giusto.

Solo così - hanno ribadito i ragazzi - eroi come Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, Peppino Impastato e tanti altri non saranno morti invano e solo così, tutti insieme, sarà possibile costruire un futuro migliore e una società più giusta per tutti.” Terminate letture e riflessioni, tutti i presenti hanno attaccato all’Albero il proprio messaggio, simbolo e promessa di impegno, mentre nel cortile risuonavano, come colonna sonora ormai tradizionale, i “Cento Passi” dei Modena City Ramblers e “Pensa” di Fabrizio Moro. La manifestazione è poi proseguita con il “passaggio di consegne” dalla III C alla II C: in vista della conclusione del proprio periodo di frequenza nella Scuola Secondaria, i ragazzi di terza hanno infatti affidato la cura dell’Albero e l’impegno ai più giovani compagni di corso, che hanno accettato emozionati e determinati, sottoscrivendo un simbolico cartellone.

Tutto è stato trasmesso dalla RadioWeb della Scuola e può essere riascoltato.

Il pomeriggio si è concluso con un’allegra merenda condivisa e con la soddisfazione di tutti i partecipanti!

I ragazzi della 2°C e della 3°C
Scuola Secondaria di Primo Grado “Martiri della Resistenza”