17
Sab, Nov
59 New Articles

"Di nuovo insieme, stavolta per l'eternità"

Lettere
Typography

Era il 2016 quando scrivevo un pensiero in ricordo di un defunto, un mio vicino di casa, il Dott. Rolle.

Concedetemi ancora la cortesia di scriverne un altro in memoria della sua cara Rita, mancata il 29 marzo 2018.

E’ una strana sensazione la mia, perché da una parte c’è l’enorme tristezza per aver perso una cara amica e per il dolore provocato a tutte le persone che le volevano bene, che erano molte, perché, come scrivevo all’epoca, questa splendida coppia di altri tempi si è sempre adoperata molto per aiutare il prossimo, ma d’altra parte c’è anche una strana sensazione di serenità, dettata dalla convinzione che sicuramente ora avrà modo di ricongiungersi al proprio caro marito.

Ne sono convinto. Erano veramente speciali, inseparabili; ricordo come fosse ieri quando li incontravo sotto casa, in partenza per una delle loro innumerevoli gite fuori porta, con due sedie ed un tavolino da picnic e qualcosa da mangiare, e lui la chiamava per salire in auto, la sua amata Rita, sempre con estrema gentilezza e pacatezza.

Ripeto: persone di altri tempi, sempre più rare al giorno d’oggi, in una società dove le coppie sono sempre più fragili ed irrispettose l’uno dell’altro, troppo spesso fino a sfociare in atti di violenza estrema, fisica e psicologica. Per questi motivi, oltre a quello personale della perdita di persone care, queste situazioni mi rattristano particolarmente, perché ritengo che la perdita di esempi così positivi di vita contribuiscano ad impoverire il nostro mondo, così martoriato da troppi esempi negativi.

Ora però sono di nuovo insieme e nemmeno più la morte potrà separarli.

Ciao Rita, ciao Dott. Rolle.
Il vostro amico
Lorenzo Giorda