16
Mer, Ott
64 New Articles

La vivacità del gemellaggio con Caluire et Cuire

Incontri
Typography

Continuano i contatti e gli incontri tra le Amministrazioni comunali, i rispettivi Comitati di Gemellaggio e le Associazioni di Nichelino e Caluire et Cuire, che dallo scorso anno stanno programmando una serie di nuove iniziative. 

“E' un gemellaggio - evidenzia l’Assessora Gabriella Ramello – arricchente di esperienze, di relazioni umane, di confronti interculturali su tematiche di particolare rilievo, come la Cittadinanza, il Welfare, l’Agricoltura delle periferie urbane, la Promozione dei prodotti tipici e dei patrimoni cittadini, oltre alle iniziative sportive e culturali ormai consolidate”.

Il mese scorso l’Assessora all’Agricoltura e al Turismo Sara Sibona, con una rappresentanza del Comitato per i gemellaggi di Nichelino, alcuni operatori economici dell’Associazione “Stupinigi è …” e una delegazione dell’Ente di gestione del Parco di Stupinigi si sono recati a Caluire et Cuire, per partecipare alla fiera “Ferme à la ville” (la fattoria in città). E' stata l'occasione per promuovere i prodotti locali e il parco di Stupinigi e per programmare i  prossimi scambi.

Lo stand di Nichelino ha riscosso un alto gradimento con degustazioni e vendita al pubblico, particolarmente numeroso, della cittadina francese. Gli operatori presenti in fiera: la Società Agricola F.lli Bertola con la farina di polenta, le paste di meliga e le farine utilizzate nella filiera del pane dal panificio artigianale Panacea; l' Azienda Agricola L'Assagin del Contadin con prodotti tipici piemontesi; l'Azienda Agricola Miemole con il miele prodotto ed invasettato all'interno del Parco di Stupinigi e il Caseificio artigianale dei Fratelli Spanò che si sono esibiti con la realizzazione sul posto delle mozzarelle (prodotte esclusivamente con il latte delle mucche del Parco di Stupinigi), distribuite “calde” ai presenti.
Un ringraziamento particolare per la squisita accoglienza riservata al gruppo di Nichelino e Stupinigi va al Sindaco Philippe Cochet, all’Assessora all’Ambiente e ai Gemellaggi Marie-Hélène Rouchon, al Comitato per i Gemellaggi con il  suo instancabile presidente Claude Demougeot.
Nel corso dell’incontro è stata confermata la partecipazione di Caluire et Cuire ad alcune iniziative dei festeggiamenti patronali di San Matteo e ad un convegno a Stupinigi, previsto sempre a settembre, per lo scambio di buone prassi per la tutela, la pianificazione e  la valorizzazione dei paesaggi agro-naturali in ambito peri-urbano, un elemento che accomuna entrambe le città.

Intanto in questi giorni l’Associazione il Giglio - Genitori di bambini e adulti disabili Nichelino, in collaborazione con il CISA 12, accoglie in città un gruppo 12 persone del Foyer di Caluire ADAPEI69  con un programma che prevede visita alla Palazzina di Stupinigi, escursione al Boschetto, visita e cena presso il Centro diurno Iter offerta dalla Cooperativa Quadrifoglio e itinerario turistico a Torino.  E’ prevista nel mese di giugno una visita al Foyer di Caluire  e a Lyon da parte di un gruppo nichelinese.

Le due Amministrazioni Comunali stanno poi lavorando per l’organizzazione di un incontro a Caluire il 3 e 4 ottobre, con un programma di convegni, tavole rotonde e confronti sul tema della Cittadinanza e sui due modelli di welfare cittadino.
Il clima di tensione che attualmente contraddistingue i rapporti tra i governi dei nostri due Paesi, fortunatamente è dissipato e non ha conseguenze alcune sulle solide relazioni di amicizia tra persone e città che lo strumento dei gemellaggi genera, al di là dei confini nazionali. Lo testimonia il recente scambio di lettere tra i Sindaci e gli Assessori ai Gemellaggi di Nichelino e di Caluire et Cuire, che ribadiscono la reciproca volontà di proseguire un cammino comune, all’insegna dell’amicizia. Questa dovrebbe essere l’Europa dei popoli …

Silvia Ferraris