17
Sab, Nov
59 New Articles

La première di Novalis al Teatro Carignano

Incontri
Typography

Mercoledì 31 ottobre, in occasione della celebrazione del 35° anniversario della Fondazione F.A.R.O Onlus, verrà eseguita, al Teatro Carignano di Torino, una première del compositore nichelinese Matteo Dal Maso (nella foto)

che qui ci illustra la genesi di “Novalis”, la sua ultima opera per orchestra a fiati.

Di cosa tratta esattamente?
Possiamo innanzitutto definire “Novalis” come un poema sinfonico, in quanto sviluppa musicalmente un’idea poetica derivata dalla letteratura tedesca dell’omonimo filosofo. Così come Novalis, esponente del romanticismo tedesco di fine settecento, incentra la sua poetica nell’eroismo dell’uomo, la mia composizione riflette sulla figura dell’eroe romantico: una visione dell’individuo che si realizza virtuosamente, non nell’ostensione del valore fisico, bensì nella continua ricerca del sublime. L’opera vuole trasmettere all’ascoltatore tutte queste sensazioni, accompagnandolo in riflessione sulla propria essenza”

Novalis fa parte della “Trilogia dell’Eroe”, di cosa parlano le altre composizioni?
Due anni fa, dopo essere venuto in contatto con la “Filarmonica San Marco Wind Orchestra”, una delle più importanti orchestre a fiati presenti sul nostro territorio, ho elaborato il desiderio di comporre una trilogia che riflettesse su una questione oggi molto attuale: chi è un eroe? E che funzione ha nella nostra società? Così ho incominciato a inquadrare queste domande in un contesto storico. Da questa riflessione è nato il primo poema, intitolato “Talos”, ad oggi eseguito in varie parti del mondo, che esprime il vigoroso valore dell’eroe secondo la cultura greco-romana. Diverso è il carattere di “Novalis”, la seconda opera, che incentra l’eroe in un contesto più sentimentale, volto appunto alla ricerca del sublime. Il terzo e ultimo capitolo (la prima esecuzione è prevista per il 2019) proporrà una riflessione sull'attualità. L’eroe contemporaneo può essere rappresentato da una madre vedova con un figlio disabile, da un’anziana pensionata che rovista nei cassonetti o da un bambino con addosso una maglietta rossa costretto a vincere il mare sul barcone della disperazione. Eroe è colui che combatte quotidianamente per la vita. È questa la poetica degli ultimi; un concetto su cui tutti noi dovremmo riflettere”

Quanto è importante una Prima esecuzione assoluta al Teatro Carignano, storicamente fra i più prestigiosi di Torino?
È per me un immenso onore vedere una mia opera eseguita in un contesto così prestigioso. Sono inoltre sicuro che la “Filarmonica San Marco Wind Orchestra” diretta dal Maestro Stefano Coppo eseguirà un magistrale concerto presentando, oltre alla prèmiere di “Novalis”, brani di grandi autori fra cui Rossini, Bernstein, Piovani e molti altri”.

Per i biglietti del concerto contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.