13
Gio, Giu
113 New Articles

Luoghi della Fede - Madonna della Neve

Proposte
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Il bianco Santuario della Madonna della Neve sorge nei pressi dei torrenti Grana e Rio Secco nel territorio di Bagnolo Piemonte.

Si sale dalla frazione Villar verso i monti di Bagnolo. Si arriva a Montoso e Rucas, luoghi di villeggiatura, ma anche cave di estrazione della "pietra di Luserna o gneis di Bagnolo". Sopra una graziosa altura, da cui si domina tutta vallata, vi è la Cappella della Madonna della Neve.

All’origine del santuario viene tramandata una leggenda locale di un paesano, sorpreso da una improvvisa nevicata. Questi si era incamminato verso casa quando giunto al Pian di Lu fu circondato da un branco di lupi affamati. L’uomo, vedendosi perduto, cadde in ginocchio e invocò la Madonna, che per incanto fece scomparire i lupi.

In quel luogo venne costruito un pilone votivo che divenne meta di contadini della pianura, di pastori, che salivano verso Bagnolo e si fermavano per una preghiera.

Nel 1788 si ha notizia dell’esistenza di una cappella già meta di pellegrini. Nel 1858 iniziano i lavori per l'edificazione dell'attuale chiesa consistente in un edificio a tre navate, con campanile e porticato. Una bella chiesa, ben decorata ed abbastanza ampia. Circondato da boschi di faggi, di betulle e di castagni, il Santuario, aperto nei mesi di luglio, agosto e settembre, è un importante punto d'incontro e di devozione mariana.

La tranquillità del luogo e la splendida visuale sulla pianura, con la Rocca di Cavour in primo piano, ne fanno anche meta domenicale per gli amanti dei pic-nic.