17
Ven, Gen
66 New Articles

Importanti lavori nella parrocchia Maria Regina Mundi

Dai gruppi
Typography

A Regina Mundi sono da poco terminati alcuni lavori per mettere a norma e rendere più fruibili parte dei locali della Parrocchia.


Come spesso accade, per poter utilizzare al meglio queste strutture da parte di tutta la comunità si rendono necessari interventi di manutenzione e, quando passano gli anni e cambiano le norme, anche di importanti ristrutturazioni.
La storia degli edifici che compongono la parrocchia e l'oratorio si divide sostanzialmente in tre distinti momenti: inizio anni '60 il salone parrocchiale, usato poi per trent'anni come chiesa, insieme all'oratorio con il campo di calcio; fine anni '70 l'ampliamento del salone parrocchiale verso la via dei Martiri; inizio anni '90 la nuova chiesa con annessi altri edifici, inaugurata nel 1994. E' pertanto evidente che alcuni lavori erano diventati veramente indifferibili.
L'obiettivo del parroco, del consiglio per gli affari economici e del consiglio pastorale è stato quello di programmare e prevedere un progetto complessivo di ristrutturazione di tutte le strutture della parrocchia e dell'oratorio, andando però per gradi, e individuando pertanto delle priorità. Questo per evitare di fare interventi singoli e slegati da un "master plan" complessivo; ciò significa che ci saranno altri lavori da realizzare, rimandati ovviamente per motivi economici.
Questa prima parte di lavori ha riguardato:
1) l'eliminazione delle barriere architettoniche per consentire a tutti l'accesso ai locali della Parrocchia, mediante il rifacimento dell'ingresso da via Lourdes con l'introduzione di un ascensore che consente a chi ha problemi di mobilità di accedere sia agli uffici che ai locali del catechismo;
2) la ricostruzione e messa in sicurezza del palco del nostro salone parrocchiale, utilizzato per le attività ricreative dei ragazzi dell'oratorio, dei bambini della scuola materna e di tutti i gruppi che ne vogliano fare uso.
3) la creazione di un nuovo spazio per le attività caritative dell'associazione San Vincenzo, sempre centrali nella nostra comunità.
Per il progetto ci siamo affidati all'arg. Paolo Giannetto di Torino, il cui studio collabora spesso con la curia torinese, mentre per la parte strutturale e la progettazione del palco siamo stati seguiti dall'ing. Domenico Palumbo di Nichelino; i lavori sono stati realizzati dall'impresa nichelinese Paolo Tallarico.
I costi sono stati coperti per una parte con fondi già in disponibilità della parrocchia e in parte con offerte e prestiti ricevuti dai parrocchiani; questa fase è tuttora in corso in quanto non abbiamo ancora ottenuto la completa copertura. L'intervento da parte della comunità ha quindi dimostrato che è stata capita l'importanza di questi lavori, che consentiranno a tutti di fruire al meglio delle strutture che abbiamo a disposizione.
Anche l'Amministrazione Comunale si è impegnata a dare un contributo, richiesto e concordato ovviamente ben prima dell'inizio dei lavori, sulla scorta di una legge che prevede di poter destinare una piccola parte degli oneri di urbanizzazione per gli edifici di culto.
Ora, guardando in avanti,si tratterà quindi di programmare, appena ne avremo la possibilità, una seconda tranche di lavori per proseguire nelle migliorie e nella messa a norma dei locali.
Nel constatare la generosità che i parrocchiani hanno espresso nel sostenere questo progetto, ci convinciamo del fatto che una comunità cristiana, inclusiva, attenta ai bisogni delle persone e del territorio, possa procedere con fiducia nella realizzazione di interventi infrastrutturali purché continui ad attrezzarsi "interiormente", esprima unità di intenti e punti sul valore della relazione e del dialogo.

Commissione per gli Affari Economici
Parrocchia Maria Regina Mundi