14
Gio, Nov
66 New Articles

"La nostra esperienza di campo a Padova"

Dai gruppi
Typography

Quest'estate una grande novità per noi giovani della parrocchia Santissima Trinità: un campo a Padova.

Non era mai successo! Solitamente, seguendo il percorso dei campi, si visitano Firenze e Roma. Ma quest'anno i nostri animatori e il Diacono Graziano ci hanno regalato un'opportunità meravigliosa.

Sono state giornate tanto divertenti quanto intense e piene di sorprese. 

Abbiamo avuto l'occasione di conoscere ogni giorno una persona che raccontando la storia della propria vita ci ha avvicinati alla fede e alla voglia di vivere. Da ognuno di loro siamo riusciti a imparare qualcosa di essenziale per il nostro percorso, di fede ma anche di vita. Abbiamo capito l'importanza del mettersi a servizio degli altri e, soprattutto, dell'accettare i propri limiti e farsi aiutare.

L'obbiettivo del campo era renderci consapevoli della presenza di Dio nella quotidianità, imparare a cercarlo e ascoltarlo, riuscire tra gli impegni della giornata a ritagliarsi sempre del tempo per lui.

Il tema della prima giornata è stato "occhi distratti": quando non ci accorgiamo che Dio è insieme a noi, quando non lo cerchiamo e quando pensiamo che non ci sia. 

La giornata seguente è stata dedicata agli "occhi che cercano". Essi cercano Dio non solo nei momenti di difficoltà e sconforto, ma anche quando siamo felici. È stato interessante scoprire che ciascuno di noi incontra e cerca Dio in momenti quotidiani totalmente diversi.

L'ultimo giorno ha avuto come tema "gli occhi che trovano", quando siamo finalmente consapevoli che è con noi, che ci accompagna e lo si può trovare anche nelle persone che ci circondano. 

Tra i momenti speciali del campo ricordiamo con gioia le condivisioni sotto le stelle accompagnati dalla canzone scelta per il campo dagli animatori: “Ad occhi chiusi”  di Marco Mengoni.

Erano momenti magici. A turno, ognuno di noi mostrava al gruppo una foto scattata durante il giorno. Questo scatto doveva racchiudere un momento nel quale noi ci eravamo sentiti vicini a Dio. Ogni sera era un momento emozionante e pieno di gioia.

È stato un campo basato sull'ascolto di noi stessi e degli altri. I momenti di riflessione sono stati alternati alla visita della bellissima città di Padova: dalla cappella degli Scrovegni, al meraviglioso Duomo  e al fantastico Orto Botanico.

Insomma, tra risate e riflessioni sono stati momenti che ci hanno aiutato a crescere e che ricorderemo sempre con gioia, nella speranza che i prossimi anni altri ragazzi possano vivere giorni speciali come lo sono stati i nostri.

Francesca Alessi

Anna Demichelis