18
Mer, Lug
63 New Articles

Mons. Alfred Xuereb, vescovo e nunzio in Corea

Dai gruppi
Typography

Papa Francesco ha nominato monsignor Alfred Xuereb nuovo Nunzio Apostolico in Corea del Sud

e in Mongolia e lo ha elevato alla dignità arcivescovile, assegnandogli la sede titolare di Amantea. Dopo l’ordinazione episcopale nella Basilica di San Pietro di lunedì 19 marzo, mons. Alfred, 59 anni, partirà per la sua missione diplomatica in Oriente, in un’area ad altissima tensione. Il Vaticano considera la Corea come un unico Paese, anche se al nord è proibita ogni attività di culto e non si hanno più notizie di vescovi e di centinaia di sacerdoti, mentre sarebbero almeno 50.000 i cristiani ancora rinchiusi nei famigerati campi di lavoro del regime.

Dal 2014 don Alfred Xuereb ricopriva in Vaticano l’importante incarico di Segretario Generale della Segreteria per l’Economia. E’ originario di Gozo - Malta e da molti anni è legato a Nichelino da un vincolo profondo di affetto e amicizia. Fu un grande amico di don Joe Galea. L’anno scorso tornò ancora una volta nella nostra città, di buon mattino, per celebrare una messa in suffragio del compianto parroco di SS. Trinità  e sostando davanti alla targa che lo ricorda in piazza della Libertà (nella foto). 

Ordinato sacerdote nel 1984, si è laureato in Teologia e ha lavorato a Roma nell’amministrazione della Pontificia Università Lateranense. Successivamente ha prestato servizio presso la Prefettura della Casa Pontificia e la Sezione Affari Generali della Segreteria di Stato. Nel 2007 era stato nominato segretario particolare da Papa Benedetto XVI mantenendo l’incarico anche con Papa Francesco, fino alla nomina a delegato per la commissione sullo I.O.R e per la pontificia commissione di studio e di indirizzo sull'organizzazione della struttura economico-amministrativa della Santa Sede.

Al neo-arcivescovo Alfred Xuereb gli auguri e il supporto della preghiera di tutta la comunità cristiana nichelinese per questa missione così delicata in una parte del mondo che oggi soffre lo spettro di una guerra nucleare.