26
Lun, Ago
9 New Articles

Cresce il divario tra ricchi e poveri

Inchieste
Typography

Nel mondo i miliardari sono sempre più ricchi e i poveri sempre più poveri. E’ quanto emerge dall’ultimo rapporto di Oxfam, organizzazione umanitaria impegnata nella lotta alla povertà.

Nel decennio di crisi finanziaria (2007-2017) il numero dei miliardari è praticamente raddoppiato e nell’ultimo anno la loro ricchezza è aumentata del 12%, mentre per quasi quattro miliardi di poveri il “patrimonio” ha subito un ulteriore riduzione del 11%. Nel mondo un élite di 26 persone possiede da sola una ricchezza corrispondente al valore complessivo di quanto detenuto da questi 4 miliardi di perone.

Parallelamente negli ultimi due anni è rallentata nel mondo, in particolare nell’Africa subsahariana, la riduzione della povertà estrema, un fenomeno in cui si erano visti significativi ed incoraggianti risultati tra il 1990 e il 2015.

In Italia il 5% più ricco degli italiani detiene da solo le stessa quota di ricchezza posseduta dal 90% più povero. “La posizione patrimoniale netta dell’1% più ricco (che detiene il 24,3% della ricchezza nazionale) vale 20 volte la ricchezza detenuta complessivamente dal 20% più povero della popolazione italiana”, si legge nel rapporto Oxfam.

Dati che depongono a favore dei tentativi di introdurre il “reddito di cittadinanza”: il banco di prova sarà l’efficacia di queste misure e la loro capacità di creare vero lavoro, in alternativa allo strapotere della finanza.