21
Mer, Ago
11 New Articles

Triptorelina

Grani di sale
Typography

La Commissione Sanità del Senato della Repubblica – ci dicono i giornali – sta studiando la possibilità di introdurre in Italia un farmaco, che si chiama triptorelina,  destinato ad inibire – o meglio a rallentare – lo sviluppo della pubertà dei ragazzi…

E’ controversa nel mondo scientifico l’utilità del farmaco nei casi di “disforia di genere” e sussistono serie preoccupazioni sugli effetti collaterali a breve e a lungo termine, ma in realtà la pressione per consentire l’impiego della  triptorelina sui giovanissimi sta crescendo per un’altra finalità...

Ossia quella di dare agli adolescenti nella loro crescita sessuale più tempo per riflettere se vogliono vivere come maschi o come femmine (o nessuno dei due), a prescindere dal loro apparato genitale.

QUESTA È PROPRIA GROSSA!!!

In pratica qualcuno sta sostenendo che i ragazzi andrebbero trattati con quella medicina, così al raggiungimento della maggiore età saranno eventualmente aiutati a cambiare sesso, se lo desiderano.

Sembra che in Emilia Romagna il farmaco sia già in prova…

Amici, per qualche studioso del cavolo abbiamo veramente sbagliato ad abolire i manicomi. E dire che non c’è neanche bisogno di sfogliare tanto la Bibbia per leggere al primo capitolo che “Dio creò l’uomo a sua immagine: maschio e femmina li creò”!

P&N