21
Dom, Apr
98 New Articles

Qualche consiglio per conservare gli alimenti

Cronaca
Typography

Il CeIRSA – Centro Interdipartimentale di Ricerca per la Sicurezza Alimentare ha effettuato un sondaggio, in collaborazione con l’ASL To 5, per valutare le conoscenze e la percezione dei rischi da parte dei consumatori nell'utilizzo dei materiali che vengono a contatto con gli alimenti  nella routine quotidiana. 

Sono emersi i comportamenti più a rischio: la conservazione in frigo di alimenti aperti nella latta originale; la manipolazione di cibi grassi e olio con i guanti; la conservazione di sugo con pomodoro oppure sottaceti in vaschette di alluminio; la conservazione di alimenti molto salati in vaschette di alluminio.

Sono stati così formulati alcuni consigli per i consumatori per un corretto utilizzo dei contenitori che  vengono a contato con gli alimenti.

- Verificare che sulla confezione di prodotti in materiale plastico  figuri il simbolo “forchetta e bicchiere” o la dicitura “per alimenti”.

- Verificare, prima di riscaldare un alimento nel forno a microonde, che il contenitore rechi il simbolo del “microonde”.

- Verificare, prima di congelare un alimento, che il contenitore rechi il simbolo del “fiocco di neve” con relativa temperatura.

- Verificare prima di mettere un contenitore di plastica in lavastoviglie che questo rechi il corrispondente simbolo.

- Evitare di riutilizzare più volte le bottiglie di plastica usa e getta. L’acqua o gli altri liquidi contenuti in bottiglie di plastica (PET) devono essere conservate in luoghi freschi e al riparo della luce.

- Tenere conto che non tutte le pellicole in commercio sono adatte ad avvolgere un alimento o ad essere impiegate ad alte temperature o nel forno a microonde. Alcune possono contenere ftalati che in presenza di alimenti grassi, come i formaggi, migrano direttamente nel cibo. I pericoli maggiori arrivano prevalentemente dai prodotti low cost di importazione. 

- Evitare di acquistare contenitori o pentole di provenienza incerta.

- Non utilizzare in tutte le circostanze l’alluminio che ha molti pregi, ma può cedere sostanze dannose per esempio se utilizzato ad alte temperature o per la conservazione di alimenti acidi o salati.

- Una volta aperta la lattina è opportuno trasferire gli alimenti avanzati in un altro contenitore idoneo alla conservazione per evitare processi di ossidazione.