29
Dom, Gen
110 New Articles

Due giorni per parlare di affido

Incontri
F
Typography

Di fronte alle notizie di cronaca che riguardano bambini e famiglie in difficoltà, spesso le persone si chiedono come poter dare una mano o contribuire a migliorare la vita di un singolo bambino.

Di sicuro uno degli strumenti più efficaci e necessari per sostenere bambini e famiglie vulnerabili è lo strumento dell’affidamento familiare attraverso cui un single o una famiglia si affiancano e sostengono un bambino accogliendolo a casa propria per un periodo determinato. L’obbiettivo di tale intervento è di poter aiutare la famiglia di quel bambino a superare un periodo difficile e fornire al minore un contesto di tipo familiare in cui crescere.

 

Ma cos’è in concreto l’affidamento familiare? Quali sono i bambini che possono usufruire di questo sostegno? Cosa deve fare una famiglia o un single che voglia mettersi a disposizione?

A queste ed altre domande si cercherà di rispondere attraverso un percorso di due incontri organizzato dall’équipe sovrazonale che riunisce i Consorzi Socio Assistenziali di Chieri, Moncalieri, Nichelino, Carmagnola e i professionisti sanitari dell’Asl TO5 e con la collaborazione dell’Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII.

Questo percorso di formazione e sensibilizzazione già da diversi anni veniva organizzato e proposto dagli operatori sociali e sanitari alle famiglie e ai single del territorio di Moncalieri, ma in questa nuova edizione si inserisce all’interno di un progetto denominato STORIA NOVA coordinato dalla cooperativa E.T.

Gli incontri si terranno sabato 28 gennaio e sabato 4 febbraio 2023 dalle ore 9 alle ore 12,30 presso i locali del centro Polifunzionale P. G. Ferrero in via Santa Maria 27 a Moncalieri.

Verrà dato spazio all’approfondimento teorico e alle testimonianze di famiglie o single che già vivono questa esperienza.

Per chi fosse interessato a partecipare è necessario iscriversi utilizzando il seguente link: bit.ly/aupif2023

I bambini verranno intrattenuti dalle educatrici professionali della cooperativa E.T. attraverso un laboratorio sulle emozioni.