26
Lun, Set
89 New Articles

Top trend

Altri sport
F
Typography

Sei Nazioni: l’Italia torna alla vittoria
Dopo 36 sconfitte consecutive l’Italrugby torna a vincere

nella competizione contro il Galles con il risultato 22-21 e con una prestazione strepitosa di carattere e cuore. I giovani, portati dal CT Crowley nella Nazionale maggiore dall’U20, sono stati i protagonisti: Capuozzo e Padovani hanno costruito la meta finale e Garbisi ha realizzato il calcio che ha sancito la storica vittoria italiana. In tutta la competizione si è notata un’Italia in crescita, con buone prestazioni e tanta resistenza dal punto di vista fisico, ma sempre troppi errori a condizionare le prestazioni ed i risultati finali. Nell’ultima partita del torneo, gli Azzurri hanno aggiunto pazienza e diligenza alla fisicità, riuscendo in tal modo a sconfiggere una nazionale gallese che ha disputato un ottimo Sei Nazioni.

Anche il torneo disputato nella categoria minore dall’Italia U20, con il terzo posto conquistato in classifica, fa ben sperare per un futuro in cui l’Italia può far tornare a sognare i propri tifosi.

 

Gli Azzurri ancora fuori dal Mondiale
Incredibile, ma vero. Per la seconda volta consecutiva l’Italia non riesce a raggiungere la competizione mondiale di calcio. Ancora una volta una squadra sulla carta inferiore è riuscita a battere gli Azzurri, condannandoli a guardare i Mondiali del 2022 sul divano di casa propria.

Questa volta risulta ancora più surreale rispetto alla precedente, visto come è andata la partita. I ragazzi di Mancini hanno dominato per novanta minuti, facendo però molta fatica a concretizzare verso la porta della Macedonia del Nord le importanti occasioni create.

Solamente otto mesi fa eravamo in piazza a festeggiare l’Europeo vinto, mentre ora siamo qui a leccarci le ferite per un’altra partecipazione mancata. Molti si interrogano ancora una volta sul sistema calcistico italiano, altri sulle colpe che hanno i club per non aver permesso alla Nazionale di avere più tempo a disposizione. Di certo tutti concorderanno sul fatto che questa squadra avrebbe potuto fare molto di più e questa qualificazione è stata sprecata più volte. Speriamo tutti che questa volta sia da lezione.

Jacobs vince ai Mondiali indoor
Il campione olimpico dei 100 metri ha conquistato anche il Mondiale dei 60 metri con una finale al fotofinish che gli ha permesso di battere Coleman e Bracy. È riuscito, inoltre, a stabilire il nuovo record europeo dei 60 metri con il tempo di 6.41 secondi.

L’italiano ha conquistato la medaglia d’oro in Serbia con una prestazione superlativa, riuscendo a battere solamente per 3 millesimi il tempo di Coleman.

Questa prestazione risulta importante per ricordare a tutti chi è l’uomo da battere, per dimostrare come l’oro olimpico di Tokyo non sia stato solo un caso, ma l’avvento di un grande atleta, che potrà vincere altre medaglie.

Altra caduta per Marquez: nuovo spettro infortunio?
Il Motomondiale è iniziato ed ha già regalato grandi sorprese, con diversi vincitori e nessun grande favorito. Purtroppo, nel mezzo di questa grande bagarre, è risaltato Marc Marquez,  ma non per meriti. Purtroppo  il pluricampione del mondo ha subito una tremenda caduta ad alta velocità durante il GP dell’Indonesia, che l’ha costretto a rinunciare a quella gara ed anche alla successiva.

In seguito ai controlli si è di nuovo manifestata la diplopia (visione offuscata) che l’aveva colpito e tenuto fermo nella scorsa stagione. Ciò che spaventa il pilota spagnolo è che questi ultimi tre anni di grandi infortuni e problemi possano condizionarlo e portarlo a pensare ad un ritiro forzato. Noi tutti speriamo che Marquez possa risolvere il problema in tempo utile per tornare a gareggiare e lottare per vincere,

Alod