11
Sab, Lug
78 New Articles

A Nichelino "Storie in Quarantena"

Società e cultura
F
Typography

“Storie in Quarantena”: un sito per raccontare per le nostre vite di questi giorni. Diverranno uno spettacolo al Teatro Superga e un libro.

L'esperienza che sta cadenzando i ritmi della nostra nuova quotidianità finirà nei libri di storia, sarà oggetto di tesi universitarie e segnerà un confine, una netta linea di demarcazione, tra un “prima” e un “dopo” la pandemia del Covid-19. E il ritorno alla nostra routine – ammesso e non concesso che tutto torni ad essere come prima – sarà lento, molto lento.

Questi giorni infiniti di un tempo sospeso e di limitazioni – nell'attesa talvolta spasmodica di dati, di nuovi decreti e di notizie – entreranno a fare della nostra coscienza collettiva.

Chiusi, o quasi, nelle nostre abitazioni, nelle nostre nuove “stanze quotidiane” (per citare Guccini), stiamo diventando protagonisti di una diversa, assolutamente inattesa, esperienza umana.

Con frammenti, grandi e piccoli, di storie singole, famigliari e di vicinato (dalle finestre e dai balconi) da preservare, raccontare, leggere e ricordare

“Storie in Quarantena” – progetto nazionale ideato da Nina Virtuoso di OTB Factory e realizzato in collaborazione con Reverse Agency e Zauber Venture, che vede il patrocinio della Città di Nichelino, nell'ambito del Sistema Cultura Nichelino – nasce proprio con questo scopo: raccogliere le varie esperienze di un quotidiano straordinario per farne un patrimonio comune per consegnarle al domani e per costruire una memoria storica.

Le code per la spesa, le canzoni improvvisate sul balcone, le videochiamate con il nonno, i giochi in famiglia, lo smart working, le convivenze forzate, la lotta alla solitudine, alla noia e all’isolamento.

Sul sito www.storieinquarantena.it si possono inviare tutte le piccole grandi avventure troppo uniche e speciali perché vadano perdute.

«Tutti possono contribuire a questa raccolta unica, emozionale e collettiva – spiega Christian Torelli, Direttore Creativo di Reverse Agency – che vuole dare voce alla distanza e all’isolamento. Basta collegarsi al sito e inviare la propria storia o aneddoto. Spontaneo, ironico, drammatico, poetico, lungo, breve, nel formato che si preferisce - testo o audio - senza l’obbligo di segnalare i propri dati come il nome, la mail o il luogo da cui si scrive».

«Abbiamo patrocinato l'iniziativa – dichiara il sindaco di Nichelino, Giampiero Tolardo – per valorizzare questa esperienza collettiva ma, allo stesso tempo isolante, che ci segnerà per sempre. È importante, così come è stato per la Resistenza e per l'orrore dei campi di sterminio, costruire la storia di questi giorni per riconsegnarla alla forza della memoria».

«Questo progetto – aggiunge l'assessore alla Cultura, Michele Pansini – è un importante punto di partenza. Infatti abbiamo intenzione, in prospettiva, di selezionare alcune di queste esperienze e di inserirle in una raccolta/video per essere interpretate degli attori che sono stati, o avrebbero dovuto essere, ospiti del teatro Superga. Inoltre, le stesse diverranno uno spettacolo che verrà allestito per la prossima stagione artistica del nostro palcoscenico. E, infine, attraverso un concorso della biblioteca “Arpino”, le esperienze selezionate da un apposita giuria faranno parte di un volume. Ci sarà un “prima” e un “dopo” Coronavirus. Noi abbiamo anche il dovere di preservare la memoria di questa guerra epocale. È un obbligo morale verso noi stessi e verso le future generazioni».

Ovviamente tutti gli eventuali introiti saranno devoluti in beneficenza per aiutare le strutture italiane a combattere il Covid-19.

Per promuovere il progetto è già stato realizzato un video che racconta la vita quotidiana di centinaia di persone da tutte le regioni, mentre cantano l’Inno d’Italia.

«Andate sul sito  – concludono Tolardo e Pansini – e raccontate il vostro mondo al tempo del Coronavirus, Costruiamo insieme la memoria di domani».

Info: www.storieinquarantena.it

Antonio Infuso