24
Ven, Gen
47 New Articles

Obesità e salute

Società e cultura
Typography

L’obesità è all’origine o costituisce fattore aggravante di diverse malattie e rappresenta in Occidente uno dei maggiori problemi di salute pubblica che sta investendo anche le giovani generazioni. 

Anche se in leggero calo rispetto a precedenti rilevazioni ed al di sotto della media nazionale, restano comunque preoccupanti i dati sull’obesità tra la popolazione giovanile dell’ASL TO 5. 

La più recente “fotografia” scattata su un campione di 22 classi della scuola primaria evidenzia che la percentuale di bambini tra gli 8 e i 9 anni in eccesso ponderale è quasi 1 su 4 (23,5%). La maggior parte di questi si trova semplicemente in una situazione di sovrappeso (il dato nazionale è del 21%), mentre il 5% è classificabile tra gli obesi (10% dato nazionale). 

I dati rispecchiano errate abitudini alimentari: solo 1 su 10 consuma dosi adeguate di frutta e verdura, mentre 2 bambini su 5 non fanno una colazione corretta. Così come appare in aumento il numero di giovanissimi che fa vita sedentaria, senza svolgere sufficiente attività fisica.

L’indice di “obesità” aumenta tra la popolazione adulta. Nell’ASL TO5, nella fascia tra i 18 e 69 anni di età, quasi quattro persone su dieci sono in eccesso ponderale, mentre gli adulti “sedentari” sono il 53,8%, in pratica una persona su due. In questo caso il dato è nettamente superiore alla media regionale che è al 32,8%.