01
Dom, Ago
98 New Articles

"We are open" al borgo antico di Nichelino

Incontri
F
Typography

Dopo un anno funesto per le restrizioni anti-Covid, il Teatro Superga ha ripreso gli spettacoli in presenza con la rassegna “We are open”, 14 appuntamenti dal vivo con due filoni “Culture” e Comedy”, da metà giugno a fine luglio, presso Open Factory, in via del Castello 15.

We Are Open è organizzato da Reverse Agency, in collaborazione con Piemonte dal Vivo, Torino Comedy Lounge, Teatro Superga e promosso da Città di Nichelino e Sistema Cultura, con il sostegno di Fondazione Compagnia di San Paolo

«Nichelino riaccende finalmente i riflettori, dopo un periodo complicato – afferma il sindaco Giampiero Tolardo - E li riaccendiamo con una rassegna di grande qualità».

Aggiunge Michele Pansini, assessore alla Cultura: «Siamo riusciti a confermare un programma di altissimo livello e profilo, che valorizza la cultura e l’aggregazione, nel rispetto delle normative vigenti».  «Una programmazione trasversale nel target che è importante per la nostra città - dichiara Fiodor Verzola, assessore alle Politiche Giovanili  - Un momento per giovani e famiglie, partendo dalle partite dell’Italia, fino alla rassegna teatrale e comedy. Il tutto all’interno di una location, l’Open Factory, che sta diventando sempre di più protagonista sul nostro territorio».

CULTURE

La programmazione “Culture” di We Are Open è stata inaugurata da Giacomo Poretti del trio Aldo Giovanni e Giacomo con la presentazione sul palco di “Chiedimi se sono di turno”.

Il calendario sta proseguendo con gli spettacoli sospesi, causa Covid, della stagione 2020-2021 del Teatro Superga.  

Giovedì 1° luglio alle ore 21.30 c’è uno spazio dedicato allo swing italiano. “Topolini, mici e pinguini innamorati” è lo spettacolo che racconta in modo leggero, ma ricco di aneddoti e informazioni, il repertorio della canzonetta sincopata degli anni Trenta e Quaranta con un’attenzione particolare al “filone animalista”, cioè a tutti quei brani, firmati dalle migliori penne della musica del tempo, che avevano per protagonisti gli animali. Una simpatica lezione di storia del costume arricchita da una selezione di divertenti canzoni interpretate dalle Sorelle Marinetti: Turbina, Scintilla ed Elica (al secolo Nicola Olivieri, Marco Lugli e Matteo Minerva) che negli ultimi 10 anni hanno fatto dello swing una missione di vita (biglietto: 15 euro).

Giovedì 8 luglio alle 21.30 è il turno di una tragicommedia dell’arte “Don Chisciotte” messa in scena da due improbabili saltimbanchi di Stivalaccio Teatro che tra suoni, lazzi e capriole fanno divertire in maniera intelligente mischiando i generi tra tradizione, teatro d’attore e commedia dell’arte e rileggendoli con originalità (biglietto: 15 euro).

Mercoledì 14 luglio alle 21.30 arrivano all’Open Factory le bolle di sapone giganti con clownerie e giochi d’acqua di “Fish&Bubbles” con Michele Cafaggi, il primo artista in Italia a creare uno spettacolo teatrale dedicato alle bolle di sapone, giudicato miglior clown, attore, mimo al Premio Nazionale Italiano Franco Enriquez del 2016 (biglietto: 5 euro).

“Dragpenny Opera” si ispira nei temi e nella struttura a The Beggar’s Opera che John Gray scrisse nel 1728 come reazione parodistica al teatro lirico dell’epoca. Le Nina’s Drag Queens portano all’Open Factory giovedì 22 luglio alle 21.30 uno spettacolo che guarda alle contraddizioni del presente attraverso la lente di una storia cruda e violenta, ingaggiando il pubblico in un gioco pericoloso e seducente. È un cabaret agrodolce che si tinge di nero, tra comicità grottesca e ironia dissacrante (biglietto: 15 euro).

“Sonata per tubi” di mercoledì 28 luglio alle 21.30 è uno spettacolo di circo contemporaneo, cantato e suonato dal vivo dalla Compagnia Nando e Maila, che ricerca le possibilità musicali di oggetti ed attrezzi di circo, trasformandoli in strumenti musicali attraverso l’ingegno e l’uso della tecnologia (biglietto: 5 euro).

L’ultimo appuntamento “Culture” è giovedì 29 luglio alle 21.30 con il musicteller Federico Sacchi, narratore di musica che restituisce al presente gli artisti e il loro passato, proiettandoli verso il futuro. “Wonderful Visions #1 – Il sogno di Martin Luther King secondo Stevie Wonder” è un vero e proprio documentario dal vivo che fonde storytelling, musica, teatro, video e nuove tecnologie per raccontare artisti che il grande pubblico ha dimenticato o mistificato (biglietto: 15 euro).

COMEDY

Gli appuntamenti “Comedy” curati da Torino Comedy Lounge, portano a Open Factory alcuni dei protagonisti della prima edizione di “LOL – Chi ride è fuori”, il comedy show, prodotto da Amazon Prime Video, più chiacchierato del momento. Torino Comedy Lounge è la più grande realtà torinese dedita alla produzione e diffusione sul territorio piemontese di live comici. Un collettivo di comici, produttori di contenuti e videomaker che negli ultimi 5 anni ha contribuito a portare i più importanti nomi della stand up comedy italiana a Torino.

Ad inaugurare il calendario, martedì 29 giugno alle 21.30, c’è Luca Ravenna, lo stand up comedian con un passato da autore di programmi come Quelli che il calcio su Rai 2 (biglietto: 15 euro).

Martedì 6 luglio alle 21.30 Filippo Giardina porta sul palco “Dieci”, il suo nuovo monologo satirico (il decimo, appunto). Giardina è la figura di riferimento attorno alla quale è nato il movimento della Stand Up Comedy in Italia, fondando nel 2009 a Roma il collettivo Satiriasi Stand-Up (biglietto: 15 euro).

Giovedì 15 luglio alle 21.30 è il turno della rivelazione comica del momento, Michela Giraud, già nel cast di Colorado, su Italia 1, nel 2015, e di CCN – Comedy Central News per tre edizioni (biglietto 15 euro). Martedì 20 luglio alle 21.30 il protagonista è Daniele Fabbri, comico poliedrico, i suoi spettacoli sono un mix di battute raffinate ed espressività giullaresca (biglietto: 15 euro).

Martedì 27 luglio alle 21.30 spazio ad un altro rappresentante della stand up comedy in Italia, Giorgio Montanini, protagonista de I Predatori, esordio alla regia di Pietro Castellito, già vincitore del Premio Orizzonti per la miglior sceneggiatura al Festival del Cinema di Venezia 2020 e candidato a 4 David di Donatello (biglietto: 15 euro).

I biglietti sono in vendita su: www.ticketone.it – www.mailticket.it – www.diyticket.it; info www.openfactory.space, tel 0114174908.

Nel calendario di Open Factory troviamo anche la presentazione sabato 31 luglio del primo romanzo di Francesco Fry Moneti, violinista e chitarrista dei Modena City Ramblers “In un elaborato impeto d’ira” (Officina di Hank) scritto durante il lockdown e il programma di Notti Magiche a Nichelino per guardare su grande schermo le partite del Campionato Europeo di Calcio.  L’ingresso è gratuito con prenotazione obbligatoria.

C.A.
.