13
Gio, Giu
111 New Articles

Voto europeo, a Nichelino bene PD e Fratelli d'Italia. In Europa spacca Bardella

Accade
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Dopo l’apertura delle urne per l’Europa si possono già fare alcuni ragionamenti sull’andamento del voto, nel pomeriggio di oggi verranno scrutate le schede per le regionali che offriranno ulteriori spunti di riflessione, in particolare saranno interessanti le preferenze ottenute dai candidati locali per valutarne le possibilità di elezione nel consiglio regionale.

Due le forze che sono pienamente soddisfatte  del risultato elettorale in città: il PD che dopo anni di voti in calo recupera e torna a essere il primo partito a Nichelino con il 26,99% dei consensi e Fratelli d’Italia che ottiene il 25,29% aumentando rispetto ai voti della Camera del 2022.

Ottimo risultato anche di Verdi e Sinistra che ottiene il 9,91% mentre i 5 Stelle continuano a vedere ridimensionata la loro presenza con il 13,81% dei voti (-3% rispetto al 2022).

Perde voti anche la Lega che si attesta al 6,92% superata da Forza Italia che recupera qualche punto percentuale attestandosi al 7,76%.

Pochi voti sia per Italia Viva/Più Europa, il partito di Renzi e Bonino ottiene un misero 2,74% così come Azione di Calenda che ottiene il 2,35%, anche a Nichelino la strada di andare divisi alle urne non ha pagato.

Ultimo dato ma importante: affluenza in forte calo attestata al 50,42 % rispetto al 63% del voto per la Camera di due anni fa, un nichelinese su due non ha votato.

Il nichelinese con più successo in Europa è stato comunque Jordan Bardella,  politico francese, presidente del Rassemblement National a partire dal 5 novembre 2022 che in Francia ha ottenuto un risultato strabiliante al punto da provocare nuove elezioni: Bardella è figlio di emigranti che proprio da Nichelino son partiti direzione Francia all’inizio degli anni 60.


Qualche dato sulle preferenze. Bene la candidata locale dei 5 stelle, Pepe ottiene 491 voti. La più votata è Giorgia Meloni indicata da  1226 nichelinesi. Il generale Vannacci ottiene 344 preferenze, più di Ilaria Salis votata da 313 persone. La Strada con 355 voti, Mimmo Lucano con 247 e Renzi con 115 altri candidati con buone performance.