26
Dom, Set
78 New Articles

Premiate tre studentesse dell'Erasmo

Iniziative
F
Typography

In questo periodo di pandemia, in cui la casa degli studenti si è trasformata spesso in aula scolastica, alcuni di loro, chiusi nelle loro camere, hanno trovato sfogo alla paura e all’incertezza attraverso la scrittura e il disegno.

È così che Valentina Vella della IV A del liceo scientifico si è servita della poesia per cercare di superare la morte del nonno per Covid nel marzo 2020. Ed è stato proprio con "Coronate rovine" e "Scrivere" che ha vinto il primo premio al concorso nazionale "Una poesia nel cassetto 6", indetto dal liceo artistico Aldo Passoni di Torino.

Ma la sorpresa più bella per la scuola è stata apprendere che l'intera raccolta dei componimenti selezionati, pubblicata e presentata all'edizione 2021 del Salone Internazionale del Libro, avrà come immagine di copertina l'elaborato di un'altra allieva dell’Erasmo, Alesia Nicoleta Trandafir della III L del liceo linguistico, pure lei vincitrice con "Echi dell'anima" del primo premio per la sezione Disegni.

Chi invece è riuscita, pur con le varie restrizioni del lockdown, ad uscire all'aperto e scattare la foto che ha vinto il contest territoriale del concorso “Reporter per un giorno”, organizzato da RCS e Gazzetta dello Sport in occasione del Giro d'Italia, è stata Carola Maiocco della II A del liceo scientifico. 

È stato importante che i ragazzi proprio in questo periodo di didattica a distanza siano riusciti ad essere comunque protagonisti e che, nonostante l'assenza fisica dalle classi, abbiano potuto comunicare ed esprimere la loro interiorità, dimostrando che nemmeno uno schermo è in grado di oscurare le loro emozioni.

Congratulazioni alle nostre talentuose allieve!

Prof.ssa Cristina Plumari


Scrivere

Scrivere è meraviglia di inchiostro eterno

è fuoco, che arde e polvere nel vento.

Scrivere è cuore che conduce occhi di nuvole,

è il rumore di un’emozione.

Treman i pensieri tra lettere e parole.

Scrivere è salvezza dell’anima mia,

coraggio tra solitudine e nostalgia.

Scrivere è padrona dell’universo

con il suo render il mondo sì diverso.

Scrivere è amante della storia,

quando questa non si perdona.

Scrivere è l’inventrice dell’innovazione,

in ogni epoca e nazione.

Scrivere è colei che non conosce confini,

amata da grandi e piccini.

Scrivere è l’io e il tu,

l’abilità di parlare del meno e del più.

Valentina Vella  

 

Coronate rovine

L’oggi è ieri,

l’oggi è domani,

tra le pareti i giorni paion uguali.

Gli occhi aperti allo spuntar del sole,

eppure la luce perde il suo tepore.

A occupar la mente: domande e affanno.

Non parlan di guerra i giornali,

ma di colori e pericoli mortali.

Per una nera festa, le città si veston a fatica tutto l’anno

portando maschere anche a capodanno.

Molta gioia nella scarsa speranza,

di questo ogni famiglia è  testimonianza.

Si raccolgono gli attimi gettati,

si ricuciono quelli strappati.

Del buon però vi è nel male,

quando l’umanità comprende d’esser uguale.

Unite le forze tra uomini e donne,

camici bianchi, blu e azzurrini

lottan per salvar la vita ai concittadini.

E nel pianger sulle coronate rovine,

sui morti e le restrizioni,

si spera che un vaccino si trovi.

Vella Valentina   
Istituto Erasmo da Rotterdam (Nichelino) - Classe e sezione: 4ª A


A sinistra "Echi dell'anima" , il disegno di Alesia Nicoleta Trandafir.
A destra la fotografia di Carola Maiocco, prima classificata al Concorso "Reporter per un giorno".