12
Mer, Ago
25 New Articles

Un libro per la ripartenza

Iniziative
F
Typography

Il Salone del Libro da trentatré anni a questa parte è amato non solo per i grandi nomi che danno “forma” ai numerosi ed affollati eventi culturali,

ma anche per i numerosi editori che con i loro libri costruiscono un percorso chilometrico di storie di ogni genere e tempo. Qui gli amanti del libro possono costruirsi un percorso o piacevolmente perdersi tra nuove e vecchie proposte.

Per dare luce anche in questa “forma virtuale” alle novità che offre il mercato, in attesa del Salone “fisico”, che molti sperano di poter allestire negli storici locali del Lingotto il prossimo autunno, gli editori potranno porre sotto i riflettori la copertina del cosiddetto “Libro della ripartenza”.

Pietro Pintore, editore residente a Nichelino, ha scelto la copertina del nuovo romanzo “Il mistero nella chiave” di Angela Barone.

"Siamo in Piemonte, tra la prima e la seconda metà dell’Ottocento – spiega Pintore - La protagonista è Luisa, orfana di madre, allevata da una zia, che le insegna il mestiere di ricamatrice. La giovane al capezzale della zia morente si vede mettere in mano senza spiegazioni una piccola chiave di ferro che aprirà una vecchia scatola che custodisce la sua vera identità e quella del padre che non ha mai conosciuto. Nel viaggio a ritroso nel tempo Luisa prende in mano il proprio destino e tra disavventure e pericoli impensabili incontrerà l’amore".

Se il Salone cambia forma per reagire al Covid 19 e ad avere comunque visibilità attraverso la presenza virtuale dei “grandi nomi” resta il problema di dare spazio ai piccoli editori che con le loro perle cartacee cercano di mantenere la “rotta” in un mare ormai in burrasca.

Una soluzione potrebbe essere una versione del SalTO Extra totalmente dedicata alle “copertine della ripartenza”, firmate da nomi meno altisonanti.

"Sono grato alla Regione Piemonte per aver attivato una ricerca di formule per la ripartenza del nostro settore. La Regione peraltro è da sempre attenta e presente con soluzioni reali a sostegno dell’editoria - riconosce l’editore nichelinese - Dobbiamo ripartire e come sempre crcare di fare al meglio il nostro lavoro, ma esistono le mancate vendite di questi mesi e le imminenti difficoltà organizzative dell’attività promozionale. Fino al prossimo Salone “reale”, in una chiave nuova, più originale ed efficace, navighiamo a vista…"

Eliana Cerchia