11
Gio, Ago
75 New Articles

Cambia la geografia dei collegi: meno poltrone per Roma

Accade
F
Typography

Si vota il 25 settembre per Camera e Senato; partiti e movimenti in fibrillazione per liste ed alleanze

È interessante notare che per le prossime elezioni politiche cambierà la mappa dei collegi elettorali per effetto della recente riforma costituzionale che ha ridotto il numero dei parlamentari (da 630 a 400 deputati e da 315 a 200 senatori).  Il Piemonte per esempio alle scorse elezioni aveva espresso 67 parlamentari, mentre alle prossime dovrà per forza scendere a 43.  

Di conseguenza sono stati ridefiniti i collegi elettorali che sono diventati molto più vasti e con un maggior numero di elettori. Per la Camera il collegio uninominale n. 5 di Moncalieri, dove è inserita anche Nichelino, comprende un centinaio di Comuni tra cui Vinovo, None, La Loggia, Piobesi, Candiolo, la zona di Carignano, più Val Chisone e Valsusa con i rispettivi comuni di Pinerolo e Susa.

Il territorio del collegio n. 2 per il Senato è ancora più esteso e arriva fino alle Valli di Lanzo e al Canavese. Oltre a Nichelino e Moncalieri comprende altre popolose città della cintura come Rivoli, Collegno, Grugliasco e Venaria Reale. Pinerolo e la Val Chisone per il Senato sono stati invece aggregati al collegio di Cuneo, così come Carmagnola.

A questo giro serviranno più voti per conquistare una poltrona a Roma ed è scontato che molti degli attuali parlamentari non saranno rieletti.