11
Gio, Ago
75 New Articles

Come bloccare le telefonate pubblicitarie indesiderate

Accade
F
Typography

Quella telefonica è diventata una delle forme di pubblicità più invasive e martellanti.

A tutte le ore, e immancabilmente al momento di mettersi a tavola, squilla il telefono. Il call center di turno propone i prodotti e i servizi più disparati dalla fornitura di luce e gas, a nuovi mirabolanti abbonamenti a programmi televisivi, fino alle proposte di investimento. Non di rado si tratta di vere e proprie truffe o quanto meno di proposte commerciali dalle quali è poi difficile liberarsi. Se è vero che è facile liberarsi da operatori petulanti subito riattaccando con il classico “grazie, non mi interessa”, è pur vero che le chiamate e gli squilli indesiderati restano tanti.  

Da parecchi anni è attivo in Italia il Registro delle Opposizioni al quale è possibile iscriversi (on line) per evitare di ricevere chiamate telefoniche a scopo pubblicitario sul proprio telefono fisso di casa. Le ditte che intendono effettuare questo tipo di pubblicità sono obbligate a consultare l’apposito elenco evitando di chiamare gli utenti che si sono iscritti a questo registro delle opposizioni. Non sempre il sistema funziona, perché qualcuno fa orecchie da mercante e chiama lo stesso, ma sa che non gli conviene insistere, perché sa che rischia multe salate.

Il Registro delle Opposizioni è finalmente diventato operativo anche per le chiamate verso i telefoni cellulari. I decreti attuativi hanno avuto un iter lungo e tormentato a causa delle forti resistenze da parte degli operatori del telemarketing. I

Tuttavia è giusto che i consumatori abbiano a disposizione strumenti per difendersi da telefonate sempre più aggressive e ricorrenti. Talvolta basta ad esempio mettere inavvertitamente una crocetta sul modulo della carta fedeltà di qualche supermercato per diventare bersaglio fisso dei più svariati call center. Con buona pace della privacy il numero di telefono personale finisce così nelle liste di telemarketing e attraverso i meandri della rete passa di mano in mano, malintenzionati compresi. 

Vale dunque la pena almeno provara a registrarsi sul registro delle opposizioni per vedere se il servizio funziona.  Alla prima chiamata telefonica pubblicitaria rispondiamo di essere iscritti al registro delle opposizioni e vediamo cosa succede...