04
Mar, Ago
36 New Articles

Uno spiraglio per l'ex LIRI

Accade
F
Typography

C’è un concreto spiraglio per il futuro dell’ex Liri. L’intera aerea avrebbe finalmente trovato un’acquirente,

anche se è presto per conoscere i dettagli dell’operazione. La notizia comunque è rimbalzata sugli organi di informazione nelle settimane scorse. Come ha confermato il sindaco Tolardo, in un’intervista al settimanale La Voce e il Tempo sulla situazione occupazionale di Nichelino, “ci sono buone speranze anche nel sito che ospitava la storica Liri in via Vernea, dove a breve c’è una società interessata a rilevare l’area”.  

Secondo le prime ipotesi sulla cronaca locale del quotidiano La Stampa si tratterebbe di un’operazione suddivisa in un più lotti con un parziale recupero logistico e produttivo di una parte dei capannoni. E’ comunque un passo avanti rispetto al totale abbandono del sito industriale dismesso da oltre un decennio, dopo la chiusura dello stabilimento e l’interruzione di ogni attività produttiva. La speranza è che si rimetta in moto lo stesso circolo virtuoso che l’anno scorso ha riportato in vita l’area ex Viberti, dove si è insediato il polo della logistica Zust Ambrossetti: un recupero ancora parziale, ma già significativo, sia in termini occupazionali che sotto il profilo della riqualificazione della zona e del presidio del territorio. Secondo le prime indiscrezioni, anche nel caso dell’ex Liri, sarebbe confermata la destinazione ad insediamento produttivo, senza modificare le caratteristiche urbanistiche.