17
Sab, Nov
59 New Articles

In corsa per Sanremo

Accade
Typography

Hanno superato la concitata prima fase delle selezioni che in tutta la penisola hanno coinvolto migliaia di giovani e adesso sperano

di superare la tappa successiva per arrivare tra i 24 finalisti di Sanremo Giovani. Da Nichelino partono in quattro: Daniele Miola, Marco Ferrara, Antonio Condò e la band Rotta Multipla.

Per il 2019 la kermesse canora, guidata da Claudio Baglioni, cambia formula. A febbraio sul palco dell'Ariston non ci sarà la consueta sezione riservata alle nuove proposte, bensì un'unica gara. Il Sanremo Giovani andrà invece in onda a dicembre 2018, trasmesso in diretta dalla RAI in due prime serate e quattro pre-serali: i due vincitori accederanno al 69° Festival della Canzone Italiana e a febbraio concorreranno alla pari con i big.

Nelle prossime settimane sono in calendario le altre tappe di avvicinamento all'ambito traguardo: la commissione musicale ascolterà i brani di tutti i partecipanti, regolarmente iscritti da una casa discografica o che hanno superato le selezioni di Sanremo Area Giovani, e ne sceglierà sessanta per la fase dell’audizione dal vivo. Qui i concorrenti dovranno presentare un secondo brano nuovo che potrà essere utilizzato in caso di vittoria al Sanremo Giovani per la successiva partecipazione al Festival di febbraio. Al termine delle audizioni live usciranno i nomi dei 24 finalisti per la gara canora di dicembre.

Il percorso non è semplice ed è altamente selettivo. Naturalmente il sogno è di entrare a far parte della rosa dei 24 ed anche il manipolo di giovani nichelinesi spera nel grande salto. I cantanti Marco Ferrara e Antonio Condò arrivano dall’accademia musicale Artemusica di Nichelino, così come il pianista Gabriele Braga che con Davide Cantenaro ha fondato qualche mese fa i “Rotta multipla” (alla chitarra Stefano Cantenaro, al basso Alessandro Accardo). Daniele Miola ha all’attivo alcuni brani come cantautore.

A tutti in bocca al lupo!