02
Mar, Giu
37 New Articles

La terribile Spagnola

Pillole di storia
F
Typography

… Esattamente  cento anni fa  la gente indossava  le mascherine, proprio come adesso,

  per difendersi dalll’epidemia di Spagnola. La prima Guerra Mondiale(1915-1918)  era terminata. La malattia tornò  a sconvolgere l’Europa. Riproponiamo questo articolo pubblicato nel dicembre del 2005 da Nichelino Comunità, perché allora era di attualità l’influenza aviaria (… niente in confronto ad oggi!) e anche in quell’occasione si tornò a parlare di Spagnola.

La terribile "Spagnola"

Anche a Nichelino si contarono i morti

Fino a non molto tempo fa nei racconti di qualche anziano era ancora vivo il ricordo della "spagnola", la terribile epidemia influenzale che nel 1918 sconvolse l'Europa provocando milioni di vittime. Nei testi di storia le notizie di questa catastrofe scarseggiano. Il picco massimo della pandemia si ebbe nei mesi di ottobre e novembre, proprio nei giorni in cui terminava la prima guerra mondiale. Anche il Piemonte non fu risparmiato: a Torino, nella fase acuta, si registrarono fino a 400 morti al giorno, ma quasi nessuno lo seppe perché la ferrea censura militare impediva la pubblicazione di qualsiasi notizie in merito. Si è tornati a parlare di "spagnola" nelle settimane scorse perché a quanto sembra anche il virus che la scatenò era di origine aviaria. Febbre altissima e letali infezioni all'apparato respiratorio erano i sintomi più comuni: assai ridotte le possibilità di cura se non sperare nella guarigione naturale che in qualche caso si verificava. Nelle grandi città la gente portava una mascherina sul volto per cercare di evitare il contagio. A Nichelino, che all'epoca era un paese agricolo con poco più di 3.000 abitanti, non si sa esattamente come andò. Nel 1918 colpisce, però, l'impennata di decessi: ben 53, quando negli anni immediatamente precedenti e successivi la media era al di sotto delle trenta unità. E' verosimile quindi che i morti di "spagnola" a Nichelino siano stati una ventina. Non è poco. Il dato, rapportato all'odierna popolazione nichelinese, equivarrebbe a più di 300 persone!