21
Dom, Apr
98 New Articles

Una piccola scuola di montagna

Pillole di storia
Typography

Molti nichelinesi, che nell’arco di quattro decenni hanno avuto occasione di salire alla Casalpina di Chateau Beaulard,

sanno dove si trova la scuola della borgata.

E’ una piccola casetta, vicina ad una fontana, al centro dell’abitato. Nessuno l’ha mai vista in funzione, perché la scuola elementare chiuse i battenti nell’anno scolastico 1975/1976. A Chateau era rimasto un solo bambino e quest’ultimo alunno delle elementari venne trasferito a Oul

Adesso questa scuola di montagna in qualche modo è tornata a rivivere ed è diventata un piccolo museo, L’edificio pericolante è stato ristrutturato dal Comune di Oulx, grazie a fondi europei, e i volontari dell’Associazione Chateau hanno riallestito l’aula con banchi d’epoca, cartine geografiche, quaderni, sussidiari, calamai e un antico pallottoliere con il quale i bambini imparavano a far di conto. Per la posizione isolata era una scuola disagiata e “sussidiata” ; il patronato scolastico passava ai bambini libri e quaderni ed anche la merenda (un formaggino o una marmellatina o una barretta di cioccolato).

“Quasi ogni anno arrivava quassù una maestra di prima nomina che abitava in una stanzetta all’interno della scuola. Al mercoledì era vacanza. D’inverno al lunedì e al giovedì mattina scendevamo a fondovalle con gli slittini per accogliere la maestra alla stazione di Beaulard e insieme a lei risalivamo a piedi fino alla scuola”, raccontano Ines Chalier e Rita Frezet, volontarie dell’Associazione Chateau. Originarie della borgata, sono state alunne della scuola negli anni Cinquanta e ora accolgono i visitatori spiegando tante cose interessanti di com’era una volta la vita in montagna.

Se vi capita di passare da quelle parti, la scuola di Chateau vale una sosta. E’ aperta al sabato e alla domenica. Info: tel. 334.9387717.