17
Lun, Dic
78 New Articles

Stupinigi e i motori

Pillole di storia
Typography

Con il "Gran Gala Ceirano" di ottobre si è chiuso per quest’anno il denso capitolo delle auto d’epoca che ha visto come scenario

la Palazzina di Caccia di Stupinigi. Il circuito stradale, riservato ad autoveicoli di origine torinese, ha visto sfilare il meglio del settore, in memoria di quel Giovanni Battista Ceirano che alla fine dell’Ottocento fu tra i pionieri dell’industria automobilistica italiana. L’evento era inserito nel programma di “457 Stupinigi Sweet Home Experience”, il progetto di Ruzza Torino che vede come protagonista la mitica “500”, il veicolo per eccellenza della scuola torinese, divenuto icona mondiale. Non a caso Stupinigi è stata scelta come principale location, perché proprio presso la Palazzina di Caccia il 18 ottobre 1955 venne presentata ufficialmente la FIAT 500 insieme ad altri modelli (la 600, la 600 Multipla, la 1100 e l’Autobianchi Bianchina) che avrebbero segnato la storia della motorizzazione di massa in Italia. La 500 fu immessa sul mercato nel 1957, accompagnata da una campagna pubblicitaria per cui venne scelta a testimonial Mirella Rovatti, che ora si è rimessa in gioco come testimonial per il “progetto 457”.

L’organizzatore Omar Ruzza è più che soddisfatto e il programma continua: “Abbiamo già iniziato a progettare la stagione 2019 facendo tesoro dell’esperienza maturata quest’anno. Al primo turno di esordio abbiamo già siglato alcuni primati: fra questi i più rilevanti sono stati l'aver avuto Mirella Rovatti come madrina, essere l'unico ‘evento 500’ al mondo con la presenza ufficiale dei costruttori e con il patrocinio del Salone dell'Auto”.

Stupinigi aggiunge al proprio palmarès quello di prestigiosa sede per collezionisti e appassionati di auto di ogni tempo: una tradizione cominciata con la Regina Margherita, ultima illustre abitante della Palazzina, che oltre alla passione per la moda e l’arredamento ebbe anche quella dei motori.