18
Mer, Lug
63 New Articles

Tra buche, guasti e cantieri

Quick News
Typography

La manutenzione delle strade sta diventando un serio dilemma in tutte le aree urbane. Il periodico rifacimento del tappetino di asfalto appartiene ormai alla sfera dei  ricordi e si fa fatica persino a fare i rattoppi.

Mancanza di fondi, procedure di appalto complicate e così le città si popolano di buche, se non addirittura di voragini. Sta persino peggio la rete delle strade provinciali, dove l’intrico di competenze e la crisi finanziaria di province e città metropolitane hanno creato una situazione pressoché di immobilismo negli interventi manutentivi, con l'aggravante che su queste arterie si va più veloci e aumentano i rischi di incidente o quanto meno di spaccare un cerchione. Con buona pace di motociclisti e cicloamatori alcuni tratti di strada sono ormai impercorribili per le due ruote a causa dei bordi sbrecciati e di insidiosi crateri nell’asfalto.

A Nichelino quali sono gli interventi previsti interventi nei prossimi mesi ?

“La situazione è complessa - conferma il sindaco Giampiero Tolardo -  perché in città ci sono molti cantieri attivi, tra i più importanti un collegamento del teleriscaldamento con Moncalieri tra via Torino oltre Crociera e via Sestriere e l'estensione a tutta la città dell'Open Fiber. Le maggiori difficoltà ce le abbiamo con i cantieri di SMAT, a causa dei numerosi imprevisti verificatisi. Abbiamo fatto ripetutamente riunioni per trovare soluzioni e su via Gozzano stiamo per vedere la luce... L'uscita dell'inverno poi, tra il sale per il gelo, le nevicate e i mezzi spalaneve ha messo in crisi gli asfalti più vecchi. Per ora stiamo tamponando con interventi provvisori, ma abbiamo a bilancio risorse per la manutenzione più strutturale che inizierà con la bella stagione”.

Nel dettaglio dalle segnalazioni dei cittadini si evidenziano lo stato increscioso di via 25 Aprile, nel tratto dal Docks Market a Stupinigi e del parcheggio dietro al palazzo Prestige, che spesso viene usato per recarsi in Municipio: “La strada che porta a Stupinigi è di competenza della città metropolitana. - spiega il sindaco - Ho avuto l’anno scorso un incontro con il consigliere metropolitano Antonino Iaria che mi ha chiesto di prendere in carico quel tratto di strada. L'accordo era che ce lo mettessero a posto prima della cessione alla città di Nichelino. Per il parcheggio del Prestige si tratta di un'area privata ad uso pubblico e tre settimane fa ho firmato un'ordinanza di ripristino all'amministratore di condominio”.

Nei programmi della Città Metropolitana c’è l’asfaltatura, prima dell’estate, dei circa 600 metri del pezzo terminale di via XXV Aprile sul cavalcavia della tangenziale e dell’adiacente pista ciclabile protetta da guardrail che già l’anno scorso in molti punti era invasa dalle erbacce.

Tra Nichelino e Borgo S. Pietro è a buon punto il cantiere del teleriscaldamento; le condutture che trasportano l’acqua calda sono state fatte passare sul ponte del Sangone all’interno di un tunnel sopraelevato costruito al centro della carreggiata. Presto il traffico su via Torino dovrebbe tornare alla normalità.
Intanto in città proseguono a macchia di leopardo i cantieri per la posa della fibra ottica a cura della Open Fiber (società partecipata di Enel e Cassa Depositi e Prestiti) che in questi mesi sta cablando tutto l’hinterland torinese. L’obiettivo è di offrire la possibilità di collegamenti internet ultraveloci a banda ultra-larga (fino a 1000 Megabit al secondo) a case, condomini, aziende, scuole e uffici pubblici: un’operazione che in Piemonte interessa complessivamente 350.000 unità immobiliari; l’investimento per la rete di Nichelino è di 4 milioni di euro. Al termine dell’intervento cresceranno sensibilmente le potenzialità digitali e di navigazione sul web, ma la realizzazione della rete comporta scavi diffusi, sia pure in buona parte realizzati con la tecnica del micro tunnel, destinati a lasciare parecchie cicatrici a manto stradale, dossi e marciapiedi, oltre che a provocare qualche difficoltà temporanea alla circolazione