20
Dom, Ago
12 New Articles

A Nichelino è di nuovo ora di elezioni

Civis
Typography
La data più probabile delle elezioni è domenica 12 giugno con eventuale ballottaggio il 26, anche se non è del tutto escluso che si voti già a maggio. Dipende da quando il Governo fisserà la data per questa tornata di amministrative che riguarderà anche grandi Comuni come Roma, Torino e Milano.


A Nichelino, dopo la fine anticipata della legislatura e il commissariamento del Comune, si è già tornati a parlare di liste, coalizioni e candidati.
Il gruppo di liste che appoggiava Angelino Riggio ha deciso di effettuare le primarie aperte ai cittadini per scegliere il candidato a sindaco. Circolano i nomi di Sara Sibona, Antimo De Ruosi, Fiodor Verzola e Giampiero Tolardo, medico ed ex consigliere provinciale che è dato per favorito. Potrebbe candidarsi anche Filippo D’Aveni, mentre Riggio, in seguito al sopraggiungere di gravi problemi familiari, non parteciperà alle primarie, ma probabilmente sarà capolista di una delle liste che appoggeranno il candidato a sindaco scelto.

A sinistra poi è già stata annunciata la candidatura a prima cittadina di Valentina Cera che avrà l’appoggio di SEL e Rifondazione Comunista.

C’è attesa per le decisioni del Pd. Si profila l’individuazione di un candidato a sindaco di coalizione, scelto con il metodo delle primarie a cui potranno partecipare gli iscritti. Si sa che Franco Fattori si candiderà a nome della lista civica Nichelino Domani e si parla anche di Santo Cistaro, mentre Carmen Bonino sarà con tutta probabilità la capolista del Pd.
Salvo inedite mediazioni al momento lo scenario è che anche questa volta il centro sinistra a Nichelino si presenterà diviso all’appuntamento elettorale.
Chi spera di trarre vantaggio da questa situazione è il Movimento Cinque Stelle che punta al ballottaggio, sfiorato per una manciata di voti alle elezioni del 2014, e che ha già individuato la propria candidata a sindaco, presentata ufficialmente a metà gennaio: Antonella Pepe, consigliera comunale nella passata legislatura. Ma anche dal MS5 arriva l’eco di polemiche interne, culminate nell’espulsione di Domenico Cuppari (candidato sindaco nel 2014) e di un altro rappresentante del Movimento, per cui non è da escludere la presentazione di una lista civica alternativa formata da ex pentastellati.
Poche notizie dal centro destra dove i reduci di Forza Italia e la Lega stanno cercando di trovare un accordo per convergere su un candidato comune. Sono circolati i nomi di Tommaso Marino e di Pieluigi Fregnan, ma ancora non vi è alcuna certezza.