12
Mar, Dic
48 New Articles

Come differenziare i rifiuti pericolosi

Accade
Typography
Il Covar14 potenzia le attività di raccolta differenziata dei materiali “pericolosi” di uso comune.
Il primo obiettivo è quello di mettere tutti i cittadini in condizione di riconoscerli e differenziarli correttamente. Nel mirino ci sono residui di vernici, inchiostri, adesivi e resine, ma anche i relativi imballaggi vuoti e non ripulibili, come latte in metallo, secchiellini plastici e bombolette spray. All’ecocentro di via Mentana sono stati posizionati nuovi contenitori per il conferimento di questi rifiuti domestici particolarmente inquinanti. Ogni cassone nero è caratterizzato da un adesivo di colore diverso che segnala a quale tipo di rifiuto è dedicato. Ad occuparsi del trattamento di quanto raccolto è la Bi.Vi Servizi Ambientali, una ditta specializzata di La Loggia. “Questo nuovo incarico per la raccolta di vernici e affini - commenta Leonardo Di Crescenzo, presidente del Covar14 - integra le iniziative già in corso da tempo e quelle rinnovate recentemente, per fare in modo che la raccolta differenziata sia sempre più comoda e di buona qualità. Trovarsi di fronte ad un cassone ben riconoscibile aiuta a ricordare che vernici, spray, colle, ma anche inchiostri e tutti i loro imballaggi sporchi, hanno una destinazione precisa e non vanno assolutamente buttati nell’indifferenziata”.

Il progetto prevede anche attività di informazione e sensibilizzazione, rivolte sia ai cittadini che agli operatori, per fornire indicazioni su come separare, imballare, trasportare in sicurezza, smaltire e gestire in casa e all’ecocentro questo particolare genere di scarto.