12
Mar, Dic
48 New Articles

Al via la carta d'identità elettronica

Quick News
Typography
Anche il Comune di Nichelino ha iniziato a rilasciare la nuova carta d’identità elettronica secondo le procedure stabilite a livello nazionale.
La tradizionale versione cartacea si avvia così ad andare in pensione nel giro di un decennio. Quella nuova è un tesserino in materiale plastico, dalle dimensioni di una carta di credito, dotato anche di un microchip che contiene i dati del titolare. Non è più emessa direttamente dal Comune, ma dal Ministero degli Interni.

La prima novità è che il cittadino per chiedere il rilascio della carta d’identità deve registrarsi via internet accedendo al sito governativo https://agendacie.interno.gov.it. E’ una procedura abbastanza semplice, ma è chiaro che chi non ha dimestichezza con il computer dovrà farsi aiutare da qualcuno. Al termine della procedura di registrazione on line viene effettuata la prenotazione del giorno e dell’ora in cui recarsi allo sportello dell’Ufficio Anagrafe in piazza Camandona 11. Qui occorre andare di persona, anche perché la nuova carta d’identità elettronica prevede (per i cittadini dai 12 anni in su) l’obbligo di rilevare le impronte digitali. Il documento non viene più rilasciato subito, ma viene recapitato a casa entro 6 giorni lavorativi, come già avviene per la patente di guida.

E’ bene sottolineare però che le carte d’identità cartacee in corso di validità non devono essere sostituite.

La nuova carta d'identità elettronica può essere richiesta solo se il precedente documento è scaduto o è in scadenza, così come non deve essere richiesta a seguito di cambio indirizzo o residenza.

Come prima è possibile rinnovare il documento valido per l’espatrio fino a 6 mesi prima della naturale scadenza. Dato che la consegna non è più immediata, è sicuramente consigliabile avvalersi di questa possibilità, ad esempio se si ha intenzione di effettuare un viaggio all’estero. Come già avveniva per la versione cartacea i cittadini, in occasione del rilascio del documento, possono esprimere il proprio consenso (o il proprio diniego) alla donazione degli organi in caso di morte. I periodi di validità rimangono invariati: 3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni; 5 anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni; 10 anni per i maggiorenni.

Che cosa occorre per il rilascio della carta identità elettronica?

Il cittadino deve presentarsi allo sportello dell’anagrafe con il vecchio documento d’identità scaduto o in scadenza, una foto recente formato tessera e il codice fiscale. La procedura di acquisizione dei dati personali, comprese le impronte digitali e la scansione della foto, richiede mediamente 20/30 minuti a persona. Ecco perché è stato introdotto il sistema delle prenotazioni, anche se proprio questo fatto nella fase iniziale ha creato qualche problema in molti Comuni. Secondo le istruzioni ministeriali non possono più essere rilasciate carte di identità cartacee, salvo nei casi di urgenza che però devono essere adeguatamente documentati.

I vantaggi del formato elettronico: maggiore sicurezza rispetto alle contraffazioni ed in prospettiva la possibilità di utilizzare i dati contenuti nel microchip per tutta una serie di servizi.

E per concludere una dolente nota. La carta d’identità elettronica costa di più: 21,95 euro da pagarsi in contanti allo sportello dell’anagrafe di cui 16,79 euro vanno allo Stato ed il resto al Comune.