Nichelino.com

bannerinoncVai al nuovo sito
Qui news sino  al 31/3/2016

  • Home
  • News
  • Piccola Città
  • Approfondimenti
  • Comunità
  • Spazio aperto
  • Sport
  • Come eravamo
  • Corsi UNI3

Dom06262016

Last update06:34:50

Font Size

Cpanel
Back Come eravamo

Come eravamo

Negli anni '40 Nichelino era già una realtà operaia

antica nichelinoIl brano che segue, datato 15 aprile 1941, è tratto dall’archivio storico de La Stampa. Depurato dei passaggi “filo-regime” (che caratterizzavano la linea editoriale del quotidiano torinese durante il periodo del fascismo), l’articolo fornisce un interessante spaccato di Nichelino all’inizio degli anni Quaranta: un paese agricolo che si sta già trasformando in periferia operaia. La grande immigrazione dal Sud sarebbe arrivata vent’anni dopo, ma i segnali di quello che Nichelino sarebbe diventato c’erano già.

Ultimo aggiornamento Lunedì 05 Ottobre 2015 16:40

Leggi tutto...

C'era una volta la "Leja"

LeiaUno scorcio caratteristico della Nichelino-paese: la “leja”, il viale di carpini che collegava via Torino al cancello del castello Occelli. Oggi assai ridimensionato, all’epoca gli alberi erano fittissimi e formavano una specie di tunnel verde lungo 250 metri.    

Ultimo aggiornamento Lunedì 22 Febbraio 2016 00:07

Giuseppe Garetto, un alpino di Stupinigi sul Monte Nero

alpini Monte NeroDopo neanche un mese dall’inizio della guerra (24 maggio 1915) gli alpini piemontesi dei battaglioni Exilles e Susa furono protagonisti di una delle pagine più eroiche di tutto il conflitto. Con una spericolata manovra di alta quota, con molta fatica ed abnegazione, venne preso agli austriaci il Krn Gora ossia il Monte Nero, m. 2205, la cima più alta ed impervia dell’alto bacino dell’Isonzo.

Ultimo aggiornamento Lunedì 28 Settembre 2015 00:07

Leggi tutto...

La Resistenza dei cattolici in Val Sangone

resistenza val sangone«Giaveno e la Val Sangone furono uno dei punti nevralgici della guerra partigiana, che coinvolse anche il clero, specie i par­roci di Giaveno, Forno, Maddalena, Provonda, Coazze e Trana”. Leggi articolo "La Voce del Tempo" 
«Giaveno e la Val Sangone furono uno dei punti nevralgici della guerra partigiana, che coinvolse anche il clero, specie i par­roci di Giaveno, Forno, Maddalena, Provonda, Coazze e Trana. - See more at: http://www.lavocedeltempo.it/Chiesa2/Diocesi2/Dossier-70-Resistenza-l-opposizione-e-il-martirio-dei-cristiani-nel-nostro-territorio#sthash.YTOnYAwi.dpuf
«Giaveno e la Val Sangone furono uno dei punti nevralgici della guerra partigiana, che coinvolse anche il clero, specie i par­roci di Giaveno, Forno, Maddalena, Provonda, Coazze e Trana. - See more at: http://www.lavocedeltempo.it/Chiesa2/Diocesi2/Dossier-70-Resistenza-l-opposizione-e-il-martirio-dei-cristiani-nel-nostro-territorio#sthash.YTOnYAwi.dpufV
«Giaveno e la Val Sangone furono uno dei punti nevralgici della guerra partigiana, che coinvolse anche il clero, specie i par­roci di Giaveno, Forno, Maddalena, Provonda, Coazze e Trana. - See more at: http://www.lavocedeltempo.it/Chiesa2/Diocesi2/Dossier-70-Resistenza-l-opposizione-e-il-martirio-dei-cristiani-nel-nostro-territorio#sthash.YTOnYAwi.dpuf

Ultimo aggiornamento Mercoledì 22 Aprile 2015 16:08

Cucina & Tradizione - Un confetto per ogni occasione

Bianchi per celebrare comunioni, cresime e matrimoni, rosa o azzurri per annunciare nascite e battesimi, rossi per lauree o compleanni, argento e oro per commemorare il 25° e 50° anniversario di matrimonio: per ogni occasione il galateo prevede un colore e un numero ben preciso di confetti, piccoli dolci, vanto della migliore pasticceria artigianale, che per gli italiani oggi rappresentano un vero e proprio simbolo delle ricorrenze da festeggiare.

Ultimo aggiornamento Lunedì 25 Maggio 2015 21:21

Leggi tutto...

Don Bosco & Rattazzi

Don Bosco e RattazziNel bicentenario della nascita di San Giovanni Bosco viene da chiedersi come un semplice prete di origini contadine abbia potuto formare - in un secolo come l’Ottocento e proprio nella Torino sabauda - una nuova congregazione che oggi è tra le famiglie religiose cattoliche più numerose al mondo. Una congregazione, tra l’altro, che per ospitare le proprie opere (oratori, scuole professionali, case editrici, chiese e santuari ...) tirò su dal nulla e nell’arco di pochi decenni un gigantesco patrimonio immobiliare.

Ultimo aggiornamento Venerdì 29 Maggio 2015 16:53

Leggi tutto...

Luoghi della fede - La Basilica Mauriziana

basilica Mauriziana La Basilica Mauriziana (nota anche come chiesa di Santa Croce) è nel centro storico di Torino. La confraternita dei Disciplinati di Santa Croce, la più antica di Torino, risale alla seconda metà del XIV secolo; si occupava di opere di beneficenza. Nel 1572 chiese a Papa Gregorio XIII l’uso dell’antica chiesa parrocchiale di San Paolo che versava in condizioni di semi-abbandono, tanto che si rese necessaria la costruzione di un nuovo tempio che viene terminato solo nel 1704.

Ultimo aggiornamento Sabato 18 Aprile 2015 21:29

Leggi tutto...

Il tempo delle uova

Secondo una recente analisi della Coldiretti, la crisi economica ha costretto gli italiani ad una sostanziale “spending review” della spesa alimentare. Negli ultimi anni le famiglie hanno modificato l’acquisto di cibo e bevande, tagliando su pesce, carne, latte, olio, pane, pasta e ortofrutta, aumentando invece i consumi di uova, farine, miele e materie prime per la preparazione di panificati e dolci.

Ultimo aggiornamento Giovedì 02 Aprile 2015 17:07

Leggi tutto...

Il giardino di Miraflores

mappa BoschettoNella mappa di inizio Ottocento, qui a lato riprodotta, è raffigurato il Parco di Miraflores, l’odierno “Boschetto” di Nichelino. Attenti: non è capovolta, come sembra. La veduta trae in inganno, perché il Sangone rispetto ad allora ha cambiato corso. Nella mappa il torrente compare in alto e tortuoso, mentre adesso sarebbe più in basso e rettilineo.

Ultimo aggiornamento Sabato 12 Marzo 2016 22:50

Leggi tutto...

 

Un libro

La Bibbia, il libro dei libri

Ora puoi leggerla online


bi 190 200

 
 
 

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni cliccare qui Privacy navigazione.

Accetto i cookie in questo sito.

EU Cookie Directive Module Information